In loro difesa

Una gatta viene picchiata e gettata dal 4° piano di un edificio in Francia

ADVERTISING

Cookie, una piccola gatta, ha subito per parecchi mesi un mare di violenze da parte del suo padrone, originario di Cernon, vicino a Bordeaux in Francia. L'uomo ha anche gettato il felino dal 4° piano del suo immobile, in una caduta di più di 16 metri.

 

Fonte: BASTET

 

I colpi erano stati così forti che la gatta aveva la mascella rotta, le mancavano molti denti ed è stata ritrovata con una zampa rotta e un'altra slogata. Il suo padrone alla fine ha consegnato Cookie all'associazione BASTET, dopo essersi rifiutato di provvedere alle cure veterinarie del felino, necessarie dopo le sue due cadute.

 

Fonte : BASTET

 

Molte associazioni hanno deciso di sporgere denuncia. Ovviamente BASTET, ma anche la Fondazione Brigitte Bardot e l'associazione One Voice si sono costituite parte civile, ma purtroppo il caso è stato chiuso senza ripercussioni, malgrado le prove presenti nel dossier. Fotografie dello stato di Cookie, certificati del veterinario, testimonianze… Tutto questo non è bastato.

 

Fonte : BASTET

 

La procura del Tribunale della Grande Istanza di Bordeaux, in una lettera datata 22 dicembre 2017 all'attenzione di BASTET, spiega:

 

I fatti o le circostanze dei fatti della procedura non potevano essere stabiliti chiaramente dall'inchiesta. Le prove non sono quindi sufficienti per che sia costituita un'infrazione, e perché delle procedure penali possano essere intraprese. 

 

Per far fronte all'ingiustizia di questa situazione, è stata lanciata una petizione,  perché gli atti del vecchio padrone di Cookie non restino impuniti. È stato aperto anche un gruppo Facebook, Justice pour Cookie.

 

Fonte : Facebook

 

Da parte sua, la piccola gatta sta pian piano rimettendo da questa terribile esperienza, al suo fianco Sophie Llado, membro dell'associazione BASTET e famiglia che l'accoglie. Sophie spiega, in un messaggio del 19 gennaio :

 

Cookie si batte ogni giorno i piccoli peli delle zampe che ricrescono pian piano, cammina, beve… in più… porta su di sé le cicatrici delle violenze atroci che ha subito ma coraggiosamente è QUA.

 

In Italia, il maltrattamento di animali è punito dall’articolo del Codice penale 544-ter, che prevede per il colpevole la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o una multa da 5.000 euro a 30.000 euro.

 

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci