Storie appassionanti

Un produttore di mucche da carne vegetariano decide di trasferire i suoi animali in un rifugio

ADVERTISING

Nel Regno Unito, Jay è un allevatore di carne bovina ma non come gli altri. Dopo molti anni di lavoro, ha deciso di liberare le sue mucche e di donargli la vita che hanno sempre desiderato trasferendole in un rifugio.

 

éleveur vache végétarienScreenshot del video della BBC – Fonte : Facebook/BBC

 

Jay è vegetariano, e pensa che le mucche, come gli esseri umani, sono capaci di provare emozioni, e di rendersi conto quando è giunta la loro ora al macello. Ha dichiarato in un intervista alla BBC  :

 

Si capisce quando sono felici, triste o quando si annoiano. Si capisce che provano emozioni guardandole negli occhi.

 

éleveur vache végétarienScreenshot del video della BBC – Fonte : Facebook/BBC

 

Ma come ha fatto un vegetariano a trovarsi a capo di un allevamento di carne bovina? Molto semplice. Lo ha ereditato da suo padre, deceduto nel 2011. Si è sentito obbligato quindi, a prendere le redini dell'azienda di famiglia e di farla prosperare.

 

Quando si eredita un'azienda, ci si sente in dovere di farla crescere.

 

Per parecchi anni, Jay ha continuato l'attività di famiglia e ha inviato centinaia di mucche al macello.

 

È difficile accudire un animale per due o tre anni, imparare a conoscerlo, e poi mandarlo al macello. Mi sentivo come se le stavo tradendo. 

 

Rivendendo le mucche per macellarle e rivendere la carne, Jay può ricavare un guadagno di circa 50 000 euro, ma non è interessato al denaro.

 

éleveur vache végétarienScreenshot del video della BBC – Fonte : Facebook/BBC

 

Invece di ucciderli, ha deciso di trasferirli al rifugio Hillside Animal, dove potranno vivere dei giorni felici.

 

Spero che scendano dalla rampa del camion, incomincino a pascolare e si dicono l'un l'altra ' Oh finalmente, siamo in vacanza'".

 

éleveur vache végétarienScreenshot del video della BBC – Fonte : Facebook/BBC

 

Jay ha salutato le sue amiche, non senza versare qualche lacrima. Ma ora è sa che non sono più in mano all'industria della carne e che potranno vivere felici fino alla fine dei loro giorni.

 

ADVERTISING

About the author

Emilie Blanc