Storie appassionanti

Un poliziotto interviene e salva un cucciolo moribondo, lanciato da una macchina, dall’eutanasia

Un poliziotto di Albany, New York, è stato applaudito per aver dato prova di zelo oltrepassando i suoi doveri e salvando un cucciolo di tre mesi dall'eutanasia.

 

Jon-David Hill si trova in servizio quando due donne si presentano alla centrale con un cane tra le braccia, gettato, stando a quanto testimoniato, da una macchina in corsa la notte di Halloween.

 

jack_rescue_police_officer_2Source: Jon-David Hill

 

Il collega della protezione animali congeda le donne dicendo che restava poco da fare a causa delle gravi ferite; ma di fronte alla vista del cucciolo, Hill si rifiuta di restare a guardare. Da qui la sua decisione, come racconta alla News 10:

 

Ho pensato che fosse ingiusto. Ha solo tre mesi. Non gli è mai stata data una vera possibilità nella vita. Volevo dargliela io. Pensavo che meritasse di vivere.

 

Hill battezza il quattro zampe Jack, ispirato dall'atmosfera di Halloween.

 

Jack ha una zampa gonfia, ed è scosso da tremiti. Quando il poliziotto lo conduce alla clinica per farlo curare, il veterinario constata che la frattura risale a molto tempo prima, e purtroppo la guarigione non è più possibile. Il cucciolo era destinato a provare un dolore cronico ogni qualvolta avesse cercato di camminare.

 

jack_rescue_police_officer_3Fonte: Jon-David Hill

 

La zampa deve essere amputata; tuttavia, l'intervento non sembra arrestare la vitalità Jack. Hill dichiara all'Inside Edition:

 

Gioca con la palla, si muove con scioltezza, riesce anche a saltare sul divano. E' nervoso quando incontra degli sconosciuti per la prima volta, ma dopo la prima annusata, è pronto a leccare tutti.

 

jack_rescue_police_officer_1Fonte: Jon-David Hill

 

 

Di fronte a una tale energia, i veterinari sono fiduciosi che al post-operazione seguirà un veloce recupero. Se volete partecipare al generoso gesto compiuto da Hill e aiutarlo a ripagare le spese veterinarie che ammontano a $4.000, potete contribuire alla raccolta fondi lanciata online GoFundMe.

 

Fonte: News 10

ADVERTISING