News

Un ex scimmia da laboratorio scappa dall’aeroporto

ADVERTISING

Il 21 maggio, una scimmia, precedentemente rinchiusa in un laboratorio, ha avuto un piccolo assaggio di libertà ed è fuggita dalla sua gabbia mentre si trovava all’aeroporto di San Antonio in Texas, negli Stati Uniti.

 

La scimmia – un macaco rhesus chiamato Dawkins – era in viaggio da Boston verso il rifugio per scimmie Born Free USA  in Texas.

 

È scappato all’interno dell’area smistamento bagagli dell’American Airlines, che sta cercando di capire le dinamiche della vicenda.

 

Ross Feinstein, il porta voce per l’American Airlines, dichiara:

 

Dopo l’arrivo del volo 1014 American Airlines, una scimmia che era in viaggio verso un rifugio per animali nell’area di San Antonio è inavvertitamente uscito dalla sua gabbia. 

 

La scimmia è stata sedata due ore dopo la fuga, per continuare poi il suo viaggio verso il rifugio Born Free.

 

Dawkins è stato trasferito dalla Brown University, dove i media locali avevano diffuso la notizia che fosse stato salvato per partecipare a una ricerca scientifica.

 

Il presidente di Born Free, Prashant Khetan, racconta:

 

È stressato. È un macaco rhesus in una situazione per lui non normale. È una cosa comune, ma deve anche essere un modo per ricordare a noi che quando gli animali sono tenuti in cattività, possono essere imprevedibili.

 

Il rifugio Born Free è il più gran rifugio degli Stati Uniti, e al momento ospita 550 scimmie.

 

L’ente mira a ricreare l’habitat naturale degli animali nei minimi dettagli, ed è per questo che il lavoro dei guardiani influisce in minima parte nella vita degli animali.

 

Khetan ha confermato, qualche ora più tardi, che Dawkins era arrivato al rifugio:

 

Dawkins è arrivato sano e salvo alla sezione Primati del rifugio! È stanco per lo stress del viaggio e per la sua breve fuga all’aeroporto, ma sta bene. 

 

Ecco il video della fuga di Dawkins nell’area bagagli:

 

Fonte: World News/Youtube

Fonte: The Independent

ADVERTISING

About the author