Storie appassionanti

Un cane ferito da più di 100 proiettili in viso riceve una nuova possibilità

ADVERTISING

Nell'ottobre 2017, Animals Lebanon ha ricevuto una richiesta di finanziamento per aiutare un cane che girovagava a Batroun, nel nord del Libano.

 

Il cucciolo terrorizzato era quasi morto, dopo che gli avevano sparato non una ma centinaia di volte sul viso. Maggie Shaarawi, vice presidetessa di Animals Lebanon, ha dichiarato:

 

È stato colpito con un fucile ad aria compressa, lasciandogli centinaia di pallini conficcati nel cranio, il muso completamente distrutto e un occhio danneggiato.

 

 

Mentre l'identità del responsabile rimane sconosciuta, è chiaro che i colpi siano stati inflitti da un corto raggio. Si stima che il cucciolo, chiamato Fluke, era in questo stato da una settimana al momento del ritrovamento. Era molto magro e denutrito con le ferite che incominciavano ad infettarsi.

 

Fluke è stato trovato da Tina Lawandos, una studentesse universitaria e volontaria di Animals Lebanon, che l'ha portato di corsa dal veterinario.

 

Fonte: Animals Lebanon

 

Entrambi i veterinari che hanno visitato Fluke suggerivano l'eutanasia, sostenendo che fosse in condizioni troppo brutte per sopravvivere.

 

Incominciando a perdere le speranze, Tina lo ha portato da un terzo veterinario che ha visto le ferite di Fluke da una prospettiva differente. Ha detto "Proviamo l'operazione e assicuriamoci che non provi dolore con le giuste medicine".

 

Shaarawi ha dichiarato:

 

Il veterinario ha eseguito un'operazione estremamente complicata, dalla durata di 5 ore che ci è costata una fortuna.

 

L'operazione è stata un successo e Fluke ha mostrato immediati segni di miglioramento. È rimasto in clinica per una settimana dove veniva alimentato per endovena.

 

Fonte: Animals Lebanon

 

Non ci è voluto molto per che si facesse il passo successivo e si portasse il cane in affidamento. Si è rimesso in forze in fretta, Shaarawi ha dichiarato:

 

Ha cominciato a riprendere peso, a mostrare un comportamento più naturale  e ad interagire con gli altri cani del centro di adozione. 

 

Viene descritto come un cane "estremamente amichevole" che ama "mettere la testa sulle tue gambe e ricercare attenzione". Così come ama stare in mezzo agli umani, ama moltissimo la natura, in particolare l'erba.

 

Ora cerca una casa, ed il team di Animals Lebanon spera di trovargliene una a Boston, a Chicago o a Miami, dove i loro centri benefici hanno sede. La cosa più importante è che trovi qualcuno che si prenda cura di lui e che si assicuri che le sue ferite non si infettino di nuovo.

 

Nonostante tutto quello che questo povero cane ha passato, Shaarawi spiega che:

 

Perdona ed è molto felice, e siamo tutti stupiti dalla sua ripresa mentale e fisica […] saluta sempre le persone scodinzolando ed è sempre molto felice di conoscere nuove persone.

 

Fonte: Animals Lebanon

 

Fonte: The Dodo

 

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci