Storie appassionanti Video

Trova un uccellino con le zampe incollate alla recinzione per il freddo e ha l’idea giusta

ADVERTISING

Era una giornata particolarmente fredda, lo scorso 1° gennaio, nell'Idaho (Stati Uniti).

 

Quella prima mattina dell'anno, la neve cadeva abbondante. Come sua consuetudine, Nelson Wilson si stava recando a portare il fieno ai cavalli, quando si accorge di una piccola presenza: un uccellino pietrificato dal freddo, immobile lungo la recinzione.

 

moineau-souffle-sauvetage-1Fonte: Nelson Wilson

 

E il motivo era chiaro: a causa delle temperature polari, le zampine erano rimaste attaccate alla sbarra di ferro.

 

Non è raro che i passerotti si posino e cerchino di bere dal barile. Probabilmente, si era bagnato le zampe e quando si è posato gli sono rimaste incollate.

 

moineau-souffle-sauvetage-2Fonte: Nelson Wilson

 

Con dolcezza, l'uomo cerca di riscaldare le zampe del passerotto esercitando delle leggere pressioni con la mano. Vedendo che la tecnica non sembra funzionare, pensa a un'altra idea. Si avvicina all'animale – visibilmente terrorizzato – e lo scalda con il proprio respiro caldo.  Il metodo funziona e il passerotto riprende il volo!

 

Ho pensato che scaldargli le zampe con il fiato poteva essere più efficace. Contemporaneamente scaldavo il metello con il pollice, e alla fine l'uccellino è volato via lasciandomi un grande sorriso sul volto!

 

moineau-souffle-sauvetage-3Fonte: Nelson Wilson

 

Nelson non poteva chiedere "un modo migliore di cominciare l'anno". E come dargli torto?

 

Non perdetevi il più tenero dei salvataggi:

 

 

Fonte: BoredPanda

ADVERTISING

About the author