Storie appassionanti

Sfuggito al circo, questo leone esplode di gioia quando tocca la terra per la prima volta

ADVERTISING

Si tratta di una video di fronte al quale non si può restare indifferenti. Girata nel 2005 presso il rifugio di Rancho dos Gnomos, in Brasile, la sequenza mostra Will, un leone sfuggito all'inferno del circo, mentre assapora i primi istanti di libertà.

 

L'animale ha trascorso 13 anni della sua vita prigioniero di una gabbia di un circo itinerante, dalla quale usciva solo quando doveva effettuare qualche numero degradante. La sua liberazione è il frutto di una lunga battaglia legale condotta da due difensori della causa animale, Karlinhos e Carolina.

 

lion-cirque-13-ans-liberation-5Fonte: Ranchos dog Gnomos

 

Leggendo la stampa locale, la coppia è venuta a conoscenza delle condizioni in cui era trattenuto l'animale. Dopo numerosi interventi e sopralluoghi effettuati al fianco delle autorità competenti, Karlinhos e Carolina ottengono la sua liberazione il 29 dicembre 2005.

 

Al momento del salvataggio, lo stato di salute di Will, che nella sua precedente vita in catene era conosciuto come Baby, destava preoccupazioni. Adagiato sul pavimento in cemento della cella, immerso nell'oscurità, l'animale appariva afflitto, depresso, e infinitamente triste.

 

Ma il suo calvario era ormai giunto al termine. Dopo un lungo viaggio durato almeno una quarantina di giorni, le porte della gabbia si aprono e… Will è libero di toccare, annusare, godere della terra fresca. Per la prima volta dopo anni di prigionia forzata.

 

lion-cirque-13-ans-liberation-2Fonte: Ranchos dog Gnomos

 

La sua reazione, toccante, è un misto di felicità e stupore. Abituato al freddo cemento, il leone non è abituato a questa sconosciuta materia porosa dove può affondare le zampe.

 

La sua gioia è incontenibile. Superato l'incredulità iniziale, incomincia ad assaporare ogni passo, rotolarsi nell'erba e distendersi sulla terra… Quell'animale stanco e avvilito sembra riprendere vita.

 

lion-cirque-13-ans-liberation-4Fonte: Ranchos dog Gnomos

 

Vi lasciamo guardare l'emozionante sequenza:

 

 

Will avrà la fortuna di godere della sua nuova vita per 5 anni, di cui assapora ogni singolo istante, circondato da altri simili con cui può  provare il piacere di socializzare per la prima volta.

 

Nel 2011, Will si addormenta, in pace. "Amava rotolarsi nell'erba e guardare il cielo. Era un leone felice, molto felice", ha spiegato Marcos Pompeo, responsabile del centro, al sito The Dodo.

 

Per agire contro i circhi che sfruttano gli animali, potete sostenere la petizione lanciata dalla LAV e apporre la vostra firma qui.

ADVERTISING

About the author

Andrea A