Storie appassionanti

Sfruttata per la sua bile, quest’orsa cieca è sull’orlo della follia quando i soccorritori la liberano

La bile d'orso, stimata per le sue proprietà curative, resta ancora molto ricercata in Asia, dove il costo di 1 grammo può arrivare fino ai 170 euro. Per ottenerla, gli allevatori rinchiudono gli animali in gabbie al fine di prelevare la sostanza direttamente dalle vie biliari attraverso un tubicino permanente, inserito nello stomaco dell'animale.

 

Procedura che causa sofferenza cronica e danni irreversibili. Senza considerare le circostanze di detenzione e le malattie infettive che subentrano.

 

kujira-ours-ferme-bile-1Fonte: Animal Asia

 

Kujira, un orso nero asiatico, ha conosciuto questa triste realtà. Ridotta in cattività a una giovane età, la sua esistenza era resa ancora più difficile dalla cecità, come riporta il sito The Dodo. Con un'infezione allo stomaco, la dentatura danneggiata, e un avanzato stato di malnutrizione, le sue condizioni apparivano disperate.

 

kujira-ours-ferme-bile-2Fonte: Animal Asia

 

Nel giugno 2015, l'associazione Animal Asia riesce a sottrarla a questo calvario, insieme ad altri simili. Tuttavia, Kujira era quella che richiedeva cure più urgenti.

 

Vittima della prigionia forzata, manifestava i tipici gesti involontari che insorgono negli animali che hanno vissuto seri traumi, soprattutto psicologici.

 

kujira-ours-ferme-bile-3
Fonte: Animal Asia

 

Dopo essere stata trasporatata al centro veterinario dell'Animal Asia, dove la sua ferita è stata medicata, ha potuto assaporare per la prima volta dopo anni un piacere che spesso viene dato per scontato: mangiare un pasto priva di strumenti di tortura e accennare qualche passo, a suo piacimento.

 

Ad aggiungere una nota felice a questo salvataggio, la notizia che l'orsa ha potuto recuperare parzialmente la vista dopo un'operazione chirurgica:

 

Può vedere il sole, il cielo, e sentire l'erba sotto le zampe.

 

kujira-ours-ferme-bile-4Fonte : Animal Asia

 

Le ferite fisiche e psicologiche restano, ma gli impiegati del centro sono fiduciosi che avendo la possibilità di interagire con altri simili riuscirà a superarle più velocemente e dimenticare gli anni di solitudine. E nuotare nel laghetto del centro – attività preferita da questi splendidi animali -, senza dubbio, aiuterà!

 

kujira-ours-ferme-bile-5
Fonte: Animal Asia

 

Kelly Donithan, membro dell'Animal Asia, racconta:

 

Il suo è stato uno dei casi peggiori di trauma psicologico di cui sia mai stata testimone; oggi va meglio. Non potremmo mai cancellare il suo passato, ma sperimao di trasformarlo in un lontano ricordo.

 

kujira-ours-ferme-bile-6Fonte: Animal Asia

 

Se volete aiutare anche voi Kujira a dimenticare più velocemente ed unirvi agli sforzi del santuario, potete recarvi qui.

 

Fonte: The Dodo

 

* * *

 

Sullo stesso argomento

 

Salvato da una fabbrica d'estrazione di bile di orso, non può smettere di saltare per la gioia

 

rescued-bear-splashes-cover

ADVERTISING