In loro difesa Vivere con loro

Questo veterinario passa 4 ore in una cuccia gelida per dimostrare che anche i cani possono avere freddo (VIDEO)

Il Dr. Ernie Ward, un veterinario originario del Nord Carolina, Stati Uniti, ha recentemente pubblicato un video in cui si mette nei panni di un cane che viene lasciato per diverse ore nella sua cuccia durante l'inverno. Il suo obiettivo? Ricordare quali sono i pericoli legati al freddo per gli animali da compagnia, e in particolare i cani.

 

Illustrazione di un cane lasciato nella neve in inverno – Fonte: ofdogsandchains

 

Ernie ha dedicato la sua carriera al miglioramento delle esigenze mediche veterinarie, proponendo regolarmente degli stili di vita più sani per gli umani e per i loro animali da compagnia. Inoltre, è esperto in materia di nutrizione e di perdita di peso negli animali.

 

Nel video, condiviso dal sito americano The Dodo, l'esperto si chiude dentro ad una cuccia per cani, avvolto in diversi strati di vestiti molto caldi, tipici dei periodi di freddo intenso: passamontagna, giacca da sci, cappuccio e tutto il resto.

 

 Fonte : screenshot del video di Ernie Ward

 

Durante l'esperimento, il dottore rileva regolarmente la temperatura all'interno della cuccia e descrive l'evoluzione dei sintomi.

 

All'inizio, il termometro segna -6°C. Dopo soli 30 minuti, si cominciano a formare delle stalattiti sulla parete della cuccia e, dopo circa un'ora, i suoi piedi cominciano ad intorpidirsi. Il dottore precisa che "nessun cane ha una costituzione tale da sopportare questo genere di freddo", ricordando che in quelle circostanze è inevitabile che un animale soffra.

 

Illustrazione di un cane nella sua cuccia in inverno – Fonte: The Daily Puppy

 

Quando anche le sue gambe cominciano ad intorpidirsi, Ernie ricorda che nonostante la pelliccia spessa, i cani non sono immuni al freddo e che se lui sopporta così a fatica la temperatura malgrado i diversi strati di vestiti che sta indossando, non vede perché un cane non dovrebbe soffrire allo stesso modo.

 

Due ore e mezzo dopo l'inizio dell'esperienza, il suo corpo diventa sempre più debole e allo scadere delle 3 ore la sua temperatura corporea scende a 34,4°C, decisamente al di sotto della media.

 

Se pensate che lasciando il vostro cane in una cuccia piena di coperte si scalderà da solo, vi sbagliate di grosso. 

 

Anche se ogni razza ha caratteristiche specifiche e certi cani sono effettivamente più resistenti al freddo di altri, in linea generale, se voi avete freddo, anche il vostro cane sta soffrendo. La cosa giusta da fare, dunque, è farli entrare in casa al riparo dal freddo.

 

Dotato di una grande personalità mediatica, non è la prima volta che Ernie mette in scena la sorte dei cani in determinate situazioni allo scopo di svegliare la consapevolezza sulle abitudini degli umani con i loro animali. In un video precedente, si era messo al posto di un cane lasciato chiuso in macchina per diverse ore in piena estate.

 

Un buon modo di lanciare un messaggio ai proprietari di cani e di fargli realizzare i pericoli che corrono i nostri adorabili Pelosi quando sono sottoposti a temperature estreme.

 

Il video:

 

 

Se vedete un cane abbandonato al freddo, affrettatevi a contattare le autorità competenti o il rifugio più vicino a voi. Divertirsi con il proprio cane anche quando le temperature sono basse è possibile, basta conoscere qualche accorgimento per permettergli di affrontare al meglio il freddo.

 

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING