Storie appassionanti

Questo Labrador dal muso deforme dopo anni di rifiuti ha trovato una casa

ADVERTISING

Non lo si può negare, Beaux Tox è un labrador davvero speciale. Nonostante la sua fronte perennemente aggrottata, non smette di scodinzolare, riempendo ogni stanza in cui entra di gioia.

 

Fonte: Jamie Huilt

 

Anche se alcuni potrebbero spaventarsi di fronte al suo viso, è bastata una foto a Jamie Huilt per decidere di salvare la vita a Beaux Tox. Ha dichiarato al sito americano The Dodo:

 

Un mio amico ha postato una foto di Beaux su Facebook scrivendo che aveva bisogno di qualcuno che la prendesse in affido o che la adottasse – qualunque cosa. Il giorno stesso gli ho mandato un messaggio che diceva 'Sarei onorata di adottare questo cane e dargli una casa'.

 

Uscito da una cucciolata con altri sei cuccioli, suoi fratelli e sorelle, ha subito nell'utero una deformazione che gli ha schiacciato gli occhi e il cranio, stando a quello che racconta la Huilt. Ha detto che nonostante le deformità del muso, è intelligente tanto quanto qualsiasi altro cane, e ne la sua personalità ne la sua voglia di vivere una vita lunga e in salute ne hanno risentito.

 

Fonte: Jamie Huilt

 

Nonostate tutto, i primi anni di Beaux sono stati difficili. A causa del suo aspetto strano, gli allevatori che lo avevano fatto nascere non riuscivano a vendere. Questo li ha portati ad affidarlo a un uomo ad Austin, in Texas, Stati Uniti. Lucky, il suo nome precedente, non andava d'accordo con i gatti dell'uomo, e questo ha significato la sua prigionia al giardino sul rentro. E lì è rimasto per cinque anni. Senza neanche una cuccia.

 

Fonte: Jamie Huilt

 

I gruppi di salvataggio locali hanno provato varie volte intervenendo per trovare una casa migliore per Beaux, ma dopo aver passato tutta la vita in un piccolo giardino senza essere addestrato o educato, Beaux veniva sistematicamente riportato dall'uomo.

 

Dopo aver incontrato Beaux a casa dell'uomo, Huilt non sapeva bene cosa fare. Quello che aveva trovato era l'ombra di un cane, con la sua cassa toracica nettamente visibile anche da sotto la pelliccia. Ricoperto di zecche e infestato dalle pulci, non si è fatta scoraggiare dallo stato di salute precario di Beaux, perché sapeva di essere l'ultima occasione per lui di trovare una vera casa.

 

Questa compassione è stata favorita da una forte empatia, visto che la stessa Huilt sa bene cosa vuol dire essere intrappolata nel sistema dell'affidamento, avendoci passato lei stessa due anni prima di venire adottata all'età di 9 anni. Ha raccontato:

 

A quel punto non mi importava più quando potesse essere malato. Volevo solo che non fosse trainato di nuovo in un nuovo affidamento per poi essere rimandato indietro. Volevo che trovasse la stabilità e un posto che potesse chiamare casa. Ecco perché l'ho adottato. Beaux Tox aveva già sofferto abbastanza e volevo che dovesse preoccuparsi di essere solo un cane. 

 

Fonte: Jamie Huilt

 

Dopo averlo portato alla Clinica Veterinaria Hoegemeyer a Kerrville, Texas, si è scoperto che Beaux aveva i vermi del cuore, una malattia che danneggia permanente gli organi, ed era troppo debole per sottoporsi a qualsiasi tipo di trattamento.

 

Il Dottor Jay Rydberg stabilì che Beaux aveva solo il 50% di possibilità di sopravvivere ma Huilt ha detto "non mi importa", sapendo che avrebbe fatto di tutto per tentare di salvare la vita del cane. Sempre con la bombola dell'ossigeno in funzione, la sua salute non migliorava, ma Huilt continuava a fargli visita in clinica, anche alle 3 del mattino.

 

Sembra che la determinazione di Huilt sia stata contagiosa e proprio come le, Beaux si è rifiutato di arrendersi. Lentamente ma sempre di più, ha ricominciato a riprendere peso e ad essere di nuovo abbastanza forte per incominciare la cura per i vermi del cuore. Anche se aveva perso l'udito al suo orecchio sinistro a causa di un danno causato da una termite dell'orecchio e anche se ancora faceva fatica a vedere dall'occhio destro, Beaux è stato finalmente dimesso.

 

Fonte: Jamie Huilt

 

Da quando è arrivato a casa di Hulit, Beaux è cambiato completamente. Racconta: "Era un cane da esterno, ma non lo direste mai perché non vuole mai uscire, uscirà se uscirete, ma se si sta in casa, sta seduto vicino alla porta guardando fuori dalla finestra".

 

Fonte: Jamie Huilt

Oltre alla nuova casa, Beaux ha anche un nuovo amico, Riley, un Golden Retriever meticcio di 13 anni, che gli ha insegnato ad essere un cane d'appartamento. I due, nonostante la differenza d'età, sono inseparabili e non potrebbero formare un duo migliori. Huilt aggiunge:

È così pieno di vita, ci ha arricchito molto. 

Fonte: Jamie Huilt
Fonte: The Dodo
ADVERTISING

About the author

Giulia Preci