Storie appassionanti

Questo cane disperso in montagna passa la notte sotto la neve. Viene salvato dal soccorso alpino

ADVERTISING

Il 18 marzo una squadra di vigili del fuoco è intervenuta sul Monte Due mani, in provincia di Lecco, per salvare un Husky rimasto bloccato per una notte intera sotto una tempesta di neve.

 

 

Harley, così si chiama l'esemplare di Siberian Husky, si era perso sabato mattina durante una passeggiata sul monte con il suo Umano. Si era allontanato troppo durante la discesa, e i due non si sono ritrovati.

 

Dopo averlo cercato invano, il suo proprietario ha allertato i soccorsi e una squadra del SAF, Soccorso Alpino Fluviale è intervenuta nella mattina per salvare il cane che si trovava a circa 1.500 metri di quota.

 

 

 

 

Sebbene il cane appartiene a una razza abituata a temperature rigide, il drammatico incidente avrebbe potuto essere fatale per Husky, che stanco e infreddolito, ha passato una notte intera da solo sotto la neve sulla cresta della montagna. La squadra di esperti, arrivata sul posto di prima mattina, ha impiegato ben 5 ore per le operazioni di salvataggio, avvenute attraverso operazioni di calata, corde e imbracature. La missione è stata un successo, e Harley, il suo Umano e la squadra sono riusciti a scendere a valle.

 

 

Anche se questa vicenda si è risolta per il meglio, ci ricorda che la sicurezza in montagna è fondamentale e che è importante non lasciare il sentiero o se lo si fa, prendere le dovute precauzioni avvisando i soccorsi locali, in modo che, in caso di smarrimento, sia più facile ritrovare la persona o l'animale disperso.

 

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci