In loro difesa

Quest’immagine desolante illustra tutta la sofferenza della vita negli zoo

ADVERTISING

Se fosse necessario sceglierne una, sarebbe questa: la foto di un orso appoggiato alla parete della sua cella di cemento mentre dei bambini cercano di attirare la sua attenzione. Questo è il paradigma dell'ingiusta sorte riservata agli animali negli zoo.

 

zoosadness-1Fonte: Peter Marlow 

 

Realizzato dal forografo Peter Marlow, lo scatto cattura la triste condizione dell'animale, spogliato della sua natura e trasformato in attrazione per turisti. Privato della libertà e del suo habitat naturale, è costretto a vivere prigioniero per appagare il desiderio umano.

 

Quest'immagine eloquente risale al 2001, scattata nello zoo di Kaliningrad, in Russia. Quindici anni sono passati, ma non hanno portato alcun miglioramento nella sua vita. Come quella degli ancora troppo numerosi animali esposti in gabbia nel mondo.

 

Oltre all'isolamento e alla prigionia, gli animali subiscono lo stress prodotto dalle orde di visitatori che reclamano la loro attenzione per giustificare il prezzo del biglietto d'ingresso, colpendo la gabbia e gettandogli del cibo.

 

Танцуем и поем!!!

Publié par Dmitry Efimov sur dimanche 21 juin 2015

 

Come sottolinea l'associazione animalista PeTA :

 

Gli zoo insegnano ai turisti che è giusto tenere degli animali in gabbia, sottoposti alla noia, la mancanza di spazio, l'isolamento, privati del loro habitat naturale, alla mercé degli umani.

 

Quanto tempo bisogna attendere perché gli animali smettano di essere considerati oggetti della vanità umana?

 

Il fascino di un animale selvatico risiede nella sua libertà di agire nell'habitat naturale. Ma questo l'essere umano sembra ancora lontano dal capirlo.

 

zoosadness-2Fonte: Jo-Anne McArthur

 

Fonte: TheDodo

ADVERTISING

About the author

Léa Marie