In loro difesa

Questi circhi hanno rinunciato a utilizzare animali selvaggi nei loro spettacoli

ADVERTISING

Dopo la morte di Mevy, la tigre abbattuta dopo la sua evasione  del circo Bormann, i circhi con gli animali selvatici sono al centro delle polemiche portate avanti dalle associazione di difesa animale. E quando i paesi come la Scozia, l'Italia, l'Irlanda e anche l'India vietano la cattività di leoni, tigri o elefanti nei circhi da un po’, la Francia sembra non aver fatto passi avanti su questo punto.

 

 

Tuttavia, anche prima della morte di Mevy, l'Ordine Nazionale dei Veterinari Francese era collegato all'associazione One Voice per condannare questa pratica.

 

Anche se il circo Bormannha rinunciato alla maggior parte delle sue tigri in seguito alla morte di Mevy, solo due circhi in Francia hanno totalmente rinunciato agli animali : il circo Phénix e il circo Jpseph Bouglionne.

 

Alain Pacherie, l'avanguardista

 

Alain Pacherie dirige il circo Fenice dirige il circo Phénix, che si sposta regolarmente in tutte le province francesi. Nel 2002, il circo presentava uno spettacolo dove metteva in scena un orso e un cavallo. L’orso non era mai stato maltrattato o ferito durante la presentazione ma il direttore del circo sentiva che qualcosa non andava. Racconta Parisien :

 

Non ero più a mio agio. Era un presentimento che avevo. 

 

Il circo ha quindi portato avanti un’innovazione a dir poco sorprendente – tigri, scimmie, leoni marini, cavalli e anche i coccodrilli – sono stati sostituiti con dei animali-marionetta fatti a mano con dei materiali di recupero.

 

Fonte : Cirque Phénix

 

All’epoca, il circo Phénix era il solo ad aver rinunciato ai numeri con gli animali selvatici. Alain Pacherie aveva paura che il pubblico fuggisse a gambe levate dal suo tendone. In più Alain Pacherie eùè un "pantre", ovvero il direttore di un circo che non proviene da una grande famiglia circense come gli Zavatta o i Gruss.

 

Ma le reazioni alla fine sono state positive :

 

Bisogna educare il pubblico. Ho impiegato un po’ di tempo per trovare il mio nuovo format e capire come funzionava il mercato. Ma la più grande gioia, come ieri, è che i ragazzi del centro aereo che, all’entrata, chiedono se ci saranno degli animali, e hanno l’aria un po’ delusa, ma che alla fine vi fermano per dirvi che lo spettacolo è stato grandioso.

 

Oggi il circo Phénix ha un gran successo, con più di 300 000 spettatori all’anno. Il prossimo progetto di Alain Pacherie prevede di creare da qui al 2020 uno spettacolo circense interamente al femminile.

 

André-Joseph Bouglione, si mette in discussione

 

André-Joseph Bouglione, direttore del circo Joseph Bouglione, indipendete dal circo invernale Bouglione dal 1991, ha scelto di rinunciare ai suoi animali selvatici da circa un anno.

 

cirque

 

Una decisione presa in seguito alle accuse di maltrattamento dalle associazioni, soprattuto da AnimAlsace, e alla presa di coscienza che l’opinione pubblica non si trovava più a suo agio con quel tipo di spettacolo.

 

"È per amore degli animali e per il rispetto verso il pubblico che ho smesso. Ho visto un sondaggio che indicava che l’80% dei francesi è sensibile alla causa […] Non volevo continuare a presentare gli animali a un pubblico che si sentiva in colpa per gli animali venendo al circo."

 

In seguito, tutti gli animali anziani del circo Joseph Bouglione sono stati trasferiti in rifugi per animali francesi e il circo è stato ribattezzato "ecocirco". Il suo direttore è molto motivato a dimostrare che il circo senza animali selvaggi può aver successo, e stima di "non aver possibilità di fallimento".

 

Anche se in Italia abbiamo già vinto questa lotta e liberato centinaia di animali dalla cattività, se volete aiutare anche tutti gli animali ancora in cattività in Francia, potete firmare questa petizione lanciata dalla Fondazione  30 Millions d’Amis.

 

Fonte foto principale destra : Patrick Fouque

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci