News

Questi 89 animali vivevano ammassati in 10m2 privati della luce del giorno

ADVERTISING

Lo scorso 14 ottobre, la squadra dell'associazione francese Fondation 30 millions d'amis ha soccorso 89 animali costretti a vivere in condizioni disumane in Bretagna, nella Francia orientale. Il video seguente sul salvataggio è stato pubblicato venerdì scorso:

 

 

23 cani, 10 gatti, 32 uccelli, 4 criceti, 1 chinchilla, 8 cavie, 2 conigli, e 9 ratti vivevano ammassati in una stanza di 10m2, privati della luce del sole. Le condizioni igieniche in cui sono stati ritrovati gli animali erano deprecabili, scarti di escrementi ricoprivano il pavimento che non era mai stato pulito; le gabbie dei roditori giacevano impilate le une sulle altre, la cui pulizia, anche in questo caso, non avveniva da molto tempo.

 

"Un criceto aveva costruito un tunnel nei propri escrementi", racconta Arnauld Lhomme, volontario della Fondazione presente il giorno del sequestro. Il cibo veniva gettato per terra, senza separarlo dai rifiuti.

 

 

Gli autori di tale atto? Due fratelli di 45 e 46 anni, già noti alle autorità per precedenti casi di maltrattamento animale. Nel 2014, alcuni animali erano stati sequestrati al duo dall'associazione Bêtes de scène.

 

In seguito a questo secondo intervento, a cui hanno partecipato i volontari della Fondation 30 Millions d’Amis e la polizia municipale, l'uomo è stato trasferito in un ospedale psichiatrico, mentre la sorella affidata alla famiglia.

 

89-animaux-pieceFonte: Twitter

 

Gli animali, ancora in stato di shock, vengono per il momento riabilitati dalla sede locale dell'associazione 30 Millions d’Amis, per essere resi disponibili all'adozione non appena ristabiliti.

 

Fonte: 30millionsdamis

ADVERTISING

About the author

Léa Marie