In loro difesa News

Queste pecore ammassate nei container hanno vissuto l’inferno dell’esportazione animale

ADVERTISING

All'inizio del mese di gennaio 2018, dei fotografi australiani hanno avuto acceso a una zona confidenziale di un aeroporto dove hanno scoperto dei container pieni di pecore vive, destinati ad essere inviati nei paesi asiatici e in Medio Oriente.

 

Fonte : Suffering Souls

 

Dalle immagini, si vedono molte pecore ammassate nei container, senza acqua o cibo. Saranno in seguito trasportate su un aereo della compagnia malese Maskargo.

 

Kelly Dingham, porta voce dell'associazione Suffering Souls che lotta per il benessere animale, si è espressa sul fatto :

 

Quest'aereo non ha comunicato il suo itinerario sull'applicazione che segue i voli come fa la maggior parte degli aerei. Ma pensiamo che si dirigesse verso la Malesia, poiché l'Australia ha mandato lì moltissimi capi di recente.

 

Questi animali saranno poi abbattuti, in condizioni probabilmente terribili e disumane. Tuttavia, questa situazione non è nuova, poiché ogni anno, l'Australia esporta milioni di pecore, mucche e capre verso i paesi d'Asia e del Medio Oriente.

 

Fonte: Suffering Souls

 

La maggior parte del tempo, questi animali lasciano il paese a bordo di enormi navi nelle quali sono ammassati a migliaia. un grande numero muore per stress, malattia o a causa del caldo.

 

Ribattezzate i "forni galleggianti" o le "bare galleggianti" dai difensori della causa animale, queste barche sono la culla della crudeltà animale e il simbolo del consumo della carne.

 

Fonte : Suffering Souls

 

Oltre alle condizioni di trasporto deplorevoli, anche le condizioni di abbattimento sono contestate dagli attivisti, poiché la maggior parte di questi paesi non ha tante leggi e regolamentazioni come l'Australia. Può essere anche che siano sacrificate durante delle cerimonie sacre.

 

Jed Goodfellow, responsabile delle politiche di RSPCA, un'associazione che lotta contro le crudeltà verso gli animali, ha dichiarato al sito americano The Dodo :

 

L'esportazione di animali vivi, in tutte le sue forme, presenta un rischio elevato per gli animali. Anche se i trasporti via aereo sono più sicuri rispetto alle navi, tutti i problemi tecnici legati alla ventilazione o ai container possono condurre alla sofferenza, fino alla morte degli animali.

 

In questo caso, le pecore non sembrano essere state tosata, e probabilmente soffriranno per le alte temperature, e nel paese nel quale saranno condotte ne troveranno di ancora più alte. In più, restano anche delle ore sulla pista, immobili e assetate.

 

Fonte : Suffering Souls

 

Kelly Dingham ricorda che per ogni trasporto, c'è sempre una quota di morti, ed è quindi considerato normale che un animale muoia a causa delle cattive condizioni di trasporto.

 

Le immagini di questi animali hanno fatto il giro del web, e hanno scatenato l'indignazione anche delle persone che non sapevano che avvenissero questi fatti.

 

Il caso australiano non è per isolato. Anche in Europa, gli esportatori sono il bersaglio degli animalisti della causa animale che mettono in luce le  condizioni di trasporto e d'abbattimento deplorevoli.

 

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci