Storie appassionanti

Questa orsetta aveva perso tutto il pelo, ma viene aiutata da un’associazione

ADVERTISING

Qualche giorno prima di Natale scorso, il Centro dei Fondi per gli Animali Selvatici (FFAWC) ha ricevuto una chiamata d'urgenze dal Dipartimento dei Pesci e della Natura della California a seguito delle numerose segnalazioni di un animale inquietante che si aggirava tra i bidoni di un quartiere residenziale.

 

L'animale ha inquietato molto gli abitanti del quartiere perchè era completamente calvo e, per questo, non assomigliava a nessun mammifero conosciuto.

 

ourse Fonte: Fund for Animals Wildlife Center

 

Tuttavia, si trattava solamente di un orso bruno, di poco meno di un anno, ma, come riporta al sito americano The Dodo, Christine Barton, direttrice delle operazioni del FFAWC, "Era completamente nuda ". Effettivamente la giovane femmina era affetta da un grave forma di scabbia, che le aveva fatto perdere tutta la sua pelliccia.

 

Il FFAWC si è preso in carico l'orsa, ormai chiamata Eve. Fortunatamente, la scabbia è una malattia dagli effetti spiacevoli ma facilmente curabile.

 

Fonte: Fund for Animals Wildlife Center

 

Eve è stata messa in quarantena in una gabbia con libero accesso all'esterno, con giochi e con spazi dove può isolarsi se vuole.

 

Al di là della sua malattia, la squadra del FFAWC sono contenti di poter accogliere Eve, poichè la piccola era troppo giovane per essere da sola, come racconta Christine Barton :

 

Dovrebbe essere con sua madre. Sono state sicuramente separate e Eve ha vissuto per tutto questo tempo di resti e di rifiuti.

 

Oggi, la giovane orsetta gode delle attenzioni dei volontari, che la nutrono con i suoi cibi preferiti e le fanno fare molti bagni per alleviare il prurito e curare la sua pelle.

 

Fonte : Fund for Animals Wildlife Center

 

Attualmente, l'orsa comincia a riprendersi dalle sue avventure: la sua pelle è molto migliorata e il pelo dovrebbe ricominciare a crescere presto. L'équipe del centro stima che ci vorranno minimo altri sei mesi prima di poter riportare l'animale nella natura.

 

Aspettando questo giorno, i suoi salvatori sono contenti di poter aiutare Eve, come lo testimonia Wayne Pacelle, CEO della Humane Society of United States (HSUS), l'associazione americana che controlla FFAWC :

 

Siamo fortunati a poterci occupare di lei… l'accompagneremo nel suo quotidiano, per tutto il tempo che le servirà, fino a che la sua pelliccia non sarà di nuovo come un tempo. Quando gli animali come corrono questi tipi di pericoli, facciamo di tutto per aiutarli.

 

Se volete aiutare Eve, potete fare una donazione al FFAWC (link in inglese).

 

Fonte : The Dodo

 

* * *

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola mensile piena di giochi e snack golosi (la adorerà). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci