News

Per questa coppia, non c’era nulla di anormale nelle condizioni sconcertanti del loro cane

Era ormai da giorni che i vicini udivano dei guaiti, senza conoscerne la causa.

 

Grazie alla loro segnalazione, la Fondation assistance aux animaux ("Fondazione assistenza agli animali") ha scoperto – in extremis – da chi provenivano: un incrocio di Dogue argentino, in condizioni indescrivibili. 

 

ghost-domont-2Fonte: LeParisien

 

All'inizio del mese di novembre, l'associazione invia un ispettore presso il comune di Domont, nella Val d'Oise (Francia settentrionale), presso l'abitazione sospetta. Giunto sull'uscio della porta, chiede di poter vedere l'animale.

 

Senza opporre resistenza, la coppia conduce l'uomo in giardino, dove si trova Ghost, legato a un albero, raggomitolato su se stesso. Il giovane esemplare è talmente magro da non avere la forza di muoversi; il pelo ancora fradicio per la neve che ha ricoperto la regione, presenta delle piaghe sul fondo schiena, rimasto a contatto con il suolo gelido.

 

Scioccato, l'ispettore interroga la coppia sullo stato del loro animale; incapaci di comprendere la gravità della situazione, ribattono di non trovare nulla di anormale in lui. Senza aggiungere altro, l'agente dei servizi veterinari lascia l'abitazione diretto alla centrale di polizia locale, dove sporge denuncia per abbandono di animale domestico.

 

La coppia non oppone obiezioni quando Ghost viene prelevato dalla Fondazione per essere affidato al rifugio di Charmentray, nella regione vicina della Seine-et-Marne. Il cane vi resterà fino a quando non si sarà ristabilito, essendo troppo rischioso per la sua salute precaria compiere eventuali spostamenti.

 

Quando i veterinari ne avranno accertato la guarigione, potrà sperare in una famiglia adottiva.

 

ghost-domont-1Fonte: LeParisien

 

Per quanto riguarda i proprietari, la legge francese potrebbe condannarli fino a 2 anni di carcere o a pagare una multa di 30.000 euro.

ADVERTISING