In loro difesa

Pamela Anderson continua il suo impegno per la causa animale. La protesta contro la cattività dei cetacei nei parchi acquatici

ADVERTISING

Pamela Anderson non ha mai nascosto il suo appoggio per la causa animale. Si batte contro la produzione di pellicce, la sperimentazione animale e promuove attivamente il vegetarianesimo.

 

Ancora una volta l'attrice americana si è distinta manifestando davanti al parco marino Marineland ad Antibes, Francia.  Questa volta, l'oggetto della protesta era la cattività dei cetacei, tenuti dentro a gabbie minuscole e costretti  ad esibirsi in spettacoli dove compiono numeri innaturali per il puro piacere del pubblico.

 

Fonte: PETA

 

Pamela Anderson dichiara:

 

Nessuna ha voglia di passare la vita in una vasca. Ed è esattamento quello che Marineland infligge alle orche che sono imprigionate lì dentro. Dobbiamo andare avanti e permettere a questi animali di vivere in condizioni più naturali trasferendoli in rifugi marini. 

 

Fonte: PETA

 

L'attrice d'Oltre Oceano che si è fatta conoscere per il suo ruolo emblemantico nella serie Baywatch, ha anche criticato più volte SeaWorld, che possiede diversi parchi marini negli Stati Uniti. Il 6 gennaio 2017, SeaWorld era sulla prima pagina di tutti i giornali. Il motivo d'interessamento dei giornalisti era la morte di Tilikum, un'orca diventata tristemente celebre con il film Blackfish, di Gabriel Cowperwhaite, in cui il cetaceo viene catturato e chiuso dentro ad una vasca, dove uccide tre persone. Il 15 agosto, invece, a morire è stata Kasatka, abbattuta all'età di 42 anni dalla squadra di ammaestratori. Con lei, morirà anche la sua cucciola Kyara tre mesi dopo.

 

Fonte: Kimmela Center for Animal Advocay

 

Le orche sono animali molto socievoli, che possono percorrere centinaia di chilometri al giorno. Dentro alle vasche dove sono tenute prigioniere, separate dal loro gruppo e incapaci di nuotare, mostrano spesso dei segni di deterioramento fisico e mentale. La cattività apporta dunque dei danni considerevoli su questi cetacei dalla spiccata intelligenza e sensibilità.

 

Fonte: chemaine_leon

 

Pamela Anderson non è l'unica celebrità ad essersi impegnata nella protesta contro il Marineland. Matt Damon, Olivia Wilde, ma anche Harry Styles… Sono sempre di più i personaggi pubblici che insorgono contro la cattività dei cetacei e reclamano la loro liberazione in centri adatti a loro.

 

Poco a poco le cose stanno cambiando. L'opinione del grande pubblico, sensibilizzato dalle regolari denunce, sta lentamente cambiando. Anche le autorità si stanno unendo alla lotta. Il 3 maggio 2017, Ségolène Royal, ex ministro dell'Ambiente, aveva firmato un decreto per vietare la riproduzione in cattività delle orche e dei delfini. Una decisione che ha sollevato la rabbia dei parchi marinim, ma che era stata acclamata da tutte le associazioni animaliste.

 

Per firmare la petizione per la chiusura del centro acquatico Marineland, cliccate qui.

 

Fonte: PETA France

 

* * *

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola regalo mensile piena di giochi e snack golosi (ottieni una scatola gratis). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author