In loro difesa News

Maiali e polli bolliti vivi: mattatoi inglesi colpevoli di 4000 casi di crudeltà in 2 anni

ADVERTISING

Un'amara scoperta per quanti credono nei diritti degli animali. Un'indagine recente condotta dalla Food Standards Agency (FSA – agenzia che si occupa di verificare che vengano rispettate le regole nell'ambito della produzione alimentare) lo scorso agosto, ha rivelato che negli ultimi due anni, sono state infrante più di 4000 volte le leggi sulla macellazione degli animali in Inghilterra.

 

4445 violazioni attestate

Le violazioni denunciate dalla FSA riguardano casi di crudeltà, violenza o maltrattamento degli animali da parte degli allevatori, i trasportatori e gli impiegati del macello.

 

(Attenzione: immagini difficili.)

 

Slaughterhouse-UK-2Fonte: BIJ

 

4445 casi sono stati dichiarati categoria 4 – il livello più alto applicato a una violazione che corrisponde a casi di sofferenza gratuita inflitta agli animali.

 

Animali bolliti vivi

La FSA ha segnalato casi di maiali o polli bolliti vivi per intenerirne la pelle e bestiame morto assiderato o soffocato durante il trasporto. Ad aggiungere scenari di orrore, il caso di alcuni operai che hanno lanciato una mucca contro una parete, e frustato dei tori e dei trasportatori che hanno picchiato il bestiame. Maiali e pecore sono spesso afferrati e trascinati per le orecchie, code e zoccoli. Tutti questi casi ricadono nella categoria di "violenza gratuita".

 

Slaughterhouse-UK-1Fonte: BIJ

 

Ulteriore sofferenze sono provocate da strutture inadeguate e mancanza di supervisione nei macelli.

 

Ad aggravare lo scenario, quanto dichiarato da veterinari e ispettori sanitari della FSA, secondo i quali restano molti i casi non ancora dichiarati. La mancanza di personale, l'omertà e le minacce all'interno dell'ambiente dei mattatoi crea un ambiente favorevole per il dilagare delle infrazioni.

 

Slaughterhouse-UK-4Fonte: Metro

 

6 violazioni al giorno

La FSA ha consegnato l'esito delle investigazioni all'ente giornalistico investigativo, il Bureau of Investigative Journalism (BIJ), che ha confermato la media di 6 infrazioni al giorno in Inghilterra. L'ente ha inoltre aggiunto:

 

In totale, nel corso di 5 anni, ci sono state 16,370 violazioni, delle quali 6,241 di categoria 4. La maggior parte delle più gravi sono avvenute durante il trasporto dalle fattorie ai macelli.

 

Slaughterhouse-UK-3Fonte: Metro

 

Neil Parish, Ministro dell'Ambiente,  ha detto che i risultati delle indagine erano scioccanti.

 

Non c'è spazio per la crudeltà animale ad ogni stadio della catena produttiva – macelli inclusi. (…) E' fondamentale che le autorità rintraccino e puniscano i casi di maltrattamento.

 

Slaughterhouse-UK)5Fonte: BIJ

 

Terribile a dirsi, nella maggior parte di questi 4000 casi, gli animali non erano morti o incoscienti prima di essere macellati o bolliti.

 

 

Senza contare il rischio per gli umani di consumare della carne non propriamente trattata e macellata.

 

Incrementare la video sorveglianza

 

La FSA ha dichiarato "zero tolleranza" nei confronti dei trasgressori.

Sono molti i gruppi animalisti a richiedere che la video sorveglianza venga incrementata nei macelli, tra cui quello di Isabel Hutchinson, Responsabile della campagna Animal Aid, la quale afferma:

 

Una protezione significativa degli animali potrebbe avvenire attraverso l'obbligo di installare dei video di sorveglianza. Il governo ha chiuso gli occhi per troppo tempo. Ma le recenti rivelazioni richiedono un intervento immediato.

 

Se anche tu vuoi fermare questa barbarie e firmare la campagna della Animal Aid, recati qui.

ADVERTISING

About the author

Elena Bissacco