News

Lega le zampe di questo piccolo animale e lo umilia pubblicamente per il più assurdo dei motivi

ADVERTISING

Un'immagine che sta attraversando il Web.

Lo scorso 23 gennaio, un utente cinese ha postato le immagini di un ratto "umiliato pubblicamente" sulla piattaforma Weibo, l'equivalente di Facebook in Cina.

 

Le foto mostrano l'animale legato alle zampe con un cartello appeso al collo. Il suo "crimine"? Aver rubato del riso nel magazzino. Stando al The Daily Mail, che riporta l'accaduto, il roditore sarebbe stato catturato dal gestore di un negozio nella città di Zhuhai, nella provincia di Guangdong.

 

rat-supplice-weibo-chine-5

 

Un certo Jiu lian shan she zhang, un utente del social media cinese, ha condiviso la foto. "Un mio amico ha trovato un ratto nel deposito del magazzino", precisa. Nella prima immagina, si vede in evidenza il cartellino giallo appeso al collo dell'animale con suscritto alla prima persona:

 

Ah, è tutto quello che sai fare? Anche se mi picchiassi a morte, non confesserei mai di aver rubato del cibo.

 

In una seconda foto, l'animale porta un altro cartello con la frase: "Non lo farò più!". L'uomo che ha condiviso il post non si aspettava una simile reazione dagli utenti, la maggior parte dei quali hanno espresso la loro indignazione.

 

rat-supplice-weibo-chine-3Fonte: Weibo / Jiu lian shan she zhang

 

Nessuno sa se il ratto sia sopravvissuto a questo trattamento. Per giustificarsi, il responsabile della punizione, Lai Tiancai, ha commentato in tono difensivo che "si tratta solo di un ratto", chiudendo la questione come una "faccenda di poco conto".

 

rat-supplice-weibo-chine-2Fonte: Weibo / Jiu lian shan she zhang

 

Un castigo ingiusto e umiliante che sottolinea come questi animali siano spesso considerati alla stregua di parassiti, e immeritevoli di rispetto.

ADVERTISING

About the author

Andrea A