Storie appassionanti

Le gemelline di 4 anni perse nel bosco sono state ritrovate abbracciate al loro pitbull a Udine

ADVERTISING

Una storia che si è risolta per il meglio, quella delle gemelline di 4 anni della provincia di Udine, Adele e Elisabetta, che nella sera del 24 Aprile, seguendo il loro Pitbull Margot per una passeggiata nel bosco, si sono perse, e calata la notte, non sono riuscite a ritrovare la strada di casa.

 

L'allarme è partito quasi subito, verso le 7 di sera, quando la mamma delle piccole si è accorta che non erano più in casa. Preoccupatissimi per la fine drammatica che poteva avere la storia, forze dell'ordine e volontari hanno incominciato la ricerca nel fitto bosco del paesino di Stella di Tricento.

 

La storia, raccontata da UdineToday attraverso le parole di Alexei Coianiz, che sul suo profilo racconta la storia delle ricerche e il momento del ritrovamento. Il ragazzo, tornando da Udine e avuta notizia della scomparsa, insieme a un amico ha deciso di guidare fino alla frazione per dare una mano.

 

Arrivato sul posto quasi a mezzanotte, con un signore del posto hanno incominciato ad addentrasi nel bosco in un punto non ancora setacciato dalle squadre di ricerca.

 

 

Chiamando a gran voce, erano già passati 45 minuti e ancora non c'era traccia delle bimbe e del cane. Tentando il tutto per tutto, i tre si sono addentrati su un sentiero ancora meno battuto del precedente. Procedendo a tentoni nel buio chiamando Adele ed Elisabetta, hanno ricevuto la prima risposta.

 

Le voci però erano confuse, e i tre uomini non sapevano bene quale di direzione prendere, ma galvanizzati da quello che sembrava essere l'inizio di un lieto fine, hanno continuato a cercare nella stessa direzione. Dopo altri 10 minuti che sembravano interminabili, una voce distinta nella notte:

 

Siamo qui! Abbiamo fame! Venite!

 

I tre uomini avevano visto giusto a continuare le ricerche in quell'area ed erano riusciti nell'impresa: le avevano ritrovate. Infatti, uscendo di poco dal sentiero, hanno trovato Adele ed Elisabetta, stanche, infreddolite e abbracciate alla loro Margot.

 

 

I tre uomini, vedendo le bimbe infreddolite, gli hanno messo i loro cappelli e le loro giacche in attesa dell'arrivo dei soccorsi, e hanno incominciato a parlare con loro per tranquillizzarle prima che si ricongiungessero con la loro mamma. Le bimbe hanno raccontato che seguendo Margot e un altro cane nel bosco, che dopo poco le aveva lasciate, si erano perse e scesa la notte non erano state capaci di ritrovare la strada.

 

 

Ma Margot, che anche con l'arrivo dei volontari non ne ha voluto sapere di separarsi dalle sue sorelline, è rimasta con loro tutta la notte, protette e tenute sveglie, in modo che potessero rispondere all'arrivo dei soccorritori. Una vera eroina!

 

Fonte: UdineToday

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci