Vivere con loro

Le 10 razze di gatto che hanno meno problemi di salute

ADVERTISING

Alcune razze di gatto sono famose per avere una salute particolarmente cagionevole, spesso a causa di una predisposizione particolare alle malattie genetiche. L'Abissino o lo Sphynx ad esempio, sono tra queste.

 

Ma altre razze godono, invece, di buona salute, soprattutto se hanno molti antenati e hanno una grande diversità genetica.

 

Ecco qui le 10 migliori razze di gatto che è più facile siano sempre in buona salute per la maggior parte della loro vita.

 

1. Il Maine Coon

 

Maine Coon

 

Il Maine Coon è uno dei gatti preferiti dagli italiani. La sua taglia imponente e il suo pelo denso gli conferiscono un'eleganza caratteristica e gli permettono anche di restare in buona salute. Effettivamente il suo pelo è impermeabile e gli permette di restare numerose ore all'aria aperta a cacciare o a giocare senza il rischio che si ammali.

 

Attenzione però, a volte alcuni allevamenti di gatti Maine Coon possono vendere dei gatti consanguinei, e quindi dalla salute più fragile.

 

2. Il British Shorthair

 

British Shorthair

 

Il British Shorthair è famoso per il suo pelo corto e particolarmente soffice. È un gatto calmo e socievole, e lo rende l'animale da compagnia ideale. Inoltre, ha una salute molto robusta. 

 

Esistono in questa razza due malattie genetiche, ma gli allevatori stanno lavorando affiché gli esemplari che ne sono colpiti siano sempre più rari.

 

3. L'American Wirehair

 

chat American Wirehair

 

I gatti American Wirehair si riconoscono grazie al loro pelo riccio o ondulato. È un gatto che ama l'avventura e che non esita a passare ore all'esterno. 

 

Ma non preoccupatevi, è famoso anche per la sua salute super resistente.

 

4. Il Ragamuffin

 

chat ragamuffin

 

Molto simile al gatto Ragdoll, il Ragamuffin è un gatto grande dal pelo particolarmente lungo. Il suo pelo ha la particolarità di non annodarsi, ed è quindi facile controllare se ha delle pulci o delle zecche.

 

Questo gatto dal carattere molto dolce non ama avventurarsi troppo all'esterno e quindi non rischia di ammalarsi con malattie che circolano fuori.

 

5. Il Bengala

 

chat Bengal

 

Discendente dei leopardi asiatici, il gatto Bengala non è solo un gatto che si ammala poco, ma è anche uno dei gatti "ipoallergenici". L'idelale, per chi ama i gatti ma ne è allergico al pelo.

 

Attenzione però: sono dei gatti rari e un allevamento poco scrupoloso favorisce la comparsa di malattie genetiche quando si pratica la consanguineità.

 

6. L'Europeo o European Shorthair

 

Chat Européen

 

Il gatto Europeo (da non confondere con un gatto selvatico) fa parte delle rare razze naturali, ovvero che non ha subito incroci nel corso del tempo. Questo gli conferisce una salute robusta e gli evita una predisposizione alle malattie genetiche.

 

7. Il gatto Thaï

 

Chat Thai

 

Chiamato spesso il "gatto-cane", il gatto Thai è particolarmente affettuoso e giocoso. Richiede molte attenzioni ma non necessita di cure particolari e non si ammala facilmente.

 

8. Il Manx

 

chat manx

 

I gatti Manx sono famosi per due cose: l'assenza di coda e la loro alta speranza di vita. Grazie alla loro salute robusto e al fatto che impiegano più tempo a raggiugnere la maturità rispetto agli altri gatti, non è raro che arrivino fino ai 20 anni.

 

Attenzione però alla "sindrome di Manx", una malformazione della colonna vertebrale che può portare alla morte dei gattini.

 

9. Il Siberiano

 

chat sibérien

 

È famosa per essere una delle razze più affettuose. I gatti Siberiani sono anche molto resistenti, grazie ai loro antenati che sono riusciti a sopravvivere alle condizioni di vita estreme del grande nord. 

 

10. Il Certosino

chat chartreux

 

Famoso per il suo manto blu, il Certosino è un gatto particolarmente adatto alla vita in appartamento. Non necessita di attenzioni specifiche e non è colpito da nessuna malattia genetica.

ADVERTISING

About the author

Victoria Bach