In loro difesa

In Cina più di 450 zampe di orsi bruno cacciate illegalmente sono state sequestrate dalla polizia

Verso la fine di dicembre 2017, la polizia che controlla la frontiera tra la Cina e la Russia ha fatto una terribile scoperta: un uomo stava cercando di fare entrare illegalmente sul territorio cinese 468 zampe di orso e 37 musi d'alce.

 

Non appena è stato fermato, il conducente del veicolo ha finto di trasportare carne, ma non aveva alcun documento che potesse confermare alle autorità la veridicità delle sue parole. L'uomo è quindi stato accompagnato nella questura più vicina, dove è stata scaricata e ispezionata la merce che stava trasportando.

 

patte d'oursFonte: Vesti Chita

 

È stato in quel momento che la polizia ha scoperto 32 sacchi contenenti delle zampe di orso bruno e musi d'alce destinati ad essere venduti sul mercato nero cinese. Così come per la pelle d'asino, i resti ritrovati nei sacchi sono particolarmente richiesti all'interno del paese, sia per usi gastronomici che medici.

 

braconnage oursFonte: Vesti Chita

 

I musi d'alce sono utilizzati perché si crede che possano migliorare il sistema immunitario e allungare le aspettative di vita, mentre le zampe d'orso sono generalmente utilizzate nelle zuppe in nome a causa delle loro proprietà afrodisiache.

 

Una zuppa alle zampe di orso può costare fino a 840€. Secondo le testimonianze della polizia, il conducente del veicolo avrebbe potuto trarre un profitto di più di 22 000€ grazie al carico sequestrato, proveniente dalla caccia di circa 120 orsi.

 

chasse à l'oursFonte: Vesti Chita

 

Come ricorda sul giornale Siberian Times Tatiana Kuznetrova, impiegata del servizio federale di sicurezza della federazione russa (FSB), "i danni causati alla natura a seguito di questi atti barbarici equivalgono a somme di denaro ben più alte di quelle che poteva guadagnare il cacciatore."

 

Per poter raccogliere 468 zampe di orso, sono necessari più di un centinaio di orsi, abbattuti illegalmente. Secondo Tsypylma Zhamsaranova, membro dell'organizzazione di sorveglianza veterinaria Rosselkhoznadzor, "è chiaro che nessuna autorità legata alla caccia avrebbe mai concesso il permesso di uccidere più di 150 orsi.

 

Il conducente del veicolo che trasportava le zampe di orso non verrà accusato di atti criminali, ma dovrà semplicemente far fronte a delle spese di tipo amministrativo. Ora, la polizia è sulle tracce dei bracconieri che hanno cacciato questi orsi per poterli arrestare.

 


 

Nonostante la recente fine della tradizione degli orsi ballerini in Nepal, sono ancora molti gli animali che in Asia vengono regolarmente uccisi o maltrattati. Per esempio, sono circa 22 000 gli animali che vengono sfruttati nelle fattoria della bile, causando danni irreversibili alla loro salute.

 

In Cina, l'estrazione della bile d'orso è tuttavua autorizzata: ancora oggi, circa 10 000 orsi neri asiatici vivono in cattività in terribili condizioni.

 

Animals Asia è la principale associazione ad occuparsi della lotta contro il commercio della bile d'orso. Da quando è stata fondata nel 1998, sono stati salvati già più di 600 animali. Per dare il vostro sostegno, cliccate qui. (pagina in inglese).

 

Inoltre, è possibile firmare la petizione dell'associazione Fondation 30 Millions d’Amis per chiedere il divieto del commercio della bile d'orso in Cina.

 

Fonte: Siberian Times

 

* * *

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola regalo mensile piena di giochi e snack golosi (ottieni una scatola gratis). Grazie per la tua fiducia!

 

ADVERTISING