Attualità gatto

Imprigionato, il “pianto” disperato di questo gattino conduce i soccorritori a una scoperta agghiacciante

La settimana scorsa, un uomo a passeggio con il proprio cane per le vie della cittadina belga di Couvin, non si aspettava di fare una simile scoperta.

 

couvin-chien-chat-locataires-3Fonte: SudInfo.be

 

Trainato dal suo cane, è giunto all'ingresso di un'abitazione, abbandonata alcuni giorni prima dai proprietari, dove avevano lasciato mobili ed oggetti personali, ma non solo.

 

In mezzo al disordine indescrivibile, all'interno di una gabbia, era stato rinchiuso un gatto che miagolava disperato per essere liberato. L'uomo che ha fatto la scoperta, ha confidato al giornale La nouvelle gazette:

 

Il gatto piangeve e piangeva. Aveva sicuramente fame e freddo, è vergognoso lasciare un animale in uno stato simile. Era chiaro che non sarebbero tornati a prendere le loro cose.

 

(Attenzione: alcune immagini possono turbare un pubblico sensibile)

 

Le sorprese, purtroppo, non sono finite. A pochi metri dal felino, giace un cucciolo, disteso su un cartone. Il corpo emaciato rivela uno stato di inedia avanzato.

 

couvin-chien-chat-locataires-2Fonte: SudInfo.be

 

Allertata, una squadra del rifugio locale di Beaussart, si è recata  recuperare gli animali. Le condizioni dei quattro zampe erano gravi, in particolare quelle del cane, gli restavano pochi giorni da vivere. Isabelle Dastrois, la responsabile del rifugio, spiega:

 

Quando siamo arrivati al rifugio, l'abbiamo liberato dalla gabbia sporca di urina ed escrementi. Era magrissimo.

 

Oggi, l'animale sha recuperato le forze, e qualche chilo. Una denuncia è stata sporta ai danni degli ex proprietari, che hanno volontariamente condannato a morire di inedia i loro animali domestici, senza ritornare sui loro passi.

 

Per rivivere i momenti del ritrovamento, recatevi qui.

 

couvin-chien-chat-locataires-1
Fonte: G.F.

 

Fonte: La nouvelle gazette

ADVERTISING