News

Il video di questo cavallo trainato da una vettura fa il giro del web. Le associazioni si mobilitano

ADVERTISING

Domenica 23 luglio, sulla strada che collega Cormeilles e Pont-L'Évèque, due città nel nord della Francia, una donna ha filmato una scena scioccante. Il video, ripreso dalla macchina che stava avanzando lentamente dietro ad un van, mostra chiaramente un cavallo obbligato a  procedere al ritmo del vettura a cui è legato.

 

 Fonte: 20 Minutes

 

Oltre a ritrarre un animale in pericolo di vita, il video mostra chiaramente il terrore del cavallo, che tenta di liberarsi scalciando senza successo. Sconvolta dalla scena, Mélanie, l'autrice del video, ha fermato l'autista, che ha avuto una reazione sconcertante. Mélanie racconta:

 

Ho cercato di fargli capire che si trattava di maltrattamento. Per tutta risposta, si è messo a ridere. Ha detto che il cavallo si sarebbe abituato. Io stavo andando ai 25 km/h circa. Se il cavallo fosse caduto, sarebbe morto. Senza contare che stava mettendo in pericolo anche la sicurezza degli altri automobilisti!

Fonte: 20 Minutes

 

Durante un'intervista rilasciata sul canale televisivo Equidia, dedicato al mondo equestre, il proprietario del cavallo ha respinto tutte le accuse di  maltrattamento:

 

Mi è stato raccomandato che il cavallo percorresse 5/ 6 chilometri sull'asfalto ad una velocità di 10-12 km/ h.

 

Le associazioni animaliste francesi 30 Millions d'Amis e PETA si sono mobilitate, e sono risolute a fare luce sulla vicenda. Anissa Putois, di PETA Francia, dichiara :

 

Se non sarà possibile risalire alla scuderia o alla targa del van dall'incontro con l'autrice del video, diffonderemo un appello. Verrà offerta una ricompensa ai testimoni che ci permetteranno di identificare il veicolo.  

L'animale ha l'aria spaventata, è esposto a potenziali incidenti con le auto che gli passano vicino e potrebbe aver riscontrato problemi respiratori causati dall'esposizione ai gas di scarico. PETA è determinata a fare in modo che venga negato il possesso di altri cavalli a questa persona.  

 

 Fonte: Actu.fr

 

Da parte sua, la fondazione 30 Millions d'Amis si presenterà come parte civile davanti al tribunale, nel caso si passi all'azione legale. Inoltre, richiederà la confisca del cavallo, di cui si farà carico.

 

Il padrone del cavallo rischia di essere processato per maltrattamento, un crimine passibile di una condanna fino ai due anni di prigione e 30 000 € di multa.

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola regalo mensile piena di giochi e snack golosi (ottieni una scatola gratis). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING

About the author

Elena Tinti