gatto british longhair

British Longhair

Ignorato per molto tempo, nascosto, e perfino rinnegato, il British Longhair è diventato in fine una vera e propria razza, a fianco del suo cugino a pelo corto, il British Shorthair

 

Dolce e tranquillo, è un gatto ideale per la famiglia. 

 

Origini del gatto British Longhair

 

Il gatto British Longhair discende direttamente dal British Shorthair, e le loro storie non possono essere divise.

 

Dopo la Prima Guerra mondiale, il numero dei British Shorthair è sceso ai minimi storici, a causa di un crescente interesse dei britannici, e gli allevatori non hanno avuto altra scelta se non quella di fare degli incroci per tentare di salvare la razza. Hanno utilizzato dei gatti senza pedigree e dei Persiani. 

 

Questi incroci hanno portato all'apparizione di un gene a pelo lungo, che, considerandolo come base, ha portato all'accantonamento della razza.

 

Lo stesso schema si è riprodotto anche durante la Seconda Guerra mondiale. Per salvare il British Shorthair, gli allevatori questa volta hanno programmato degli incroci con dei gatti Certosini, Burmesi, Blu di Russia e Persiani.

 

Di nuovo, i gatti a pelo lungo sono stati messi da parte nelle cucciolate,  e la razza di British Longhair si è veramente sviluppata solo in tempi molto recenti.

 

In Francia ad esempio è riconosciuto dal 2002, anche se il British Longhair resta ancora abbastanza sconosciuto in generale. Anche perché molte associazioni di razze feline continuano ad ignorarlo. 

 

Aspetto

 

Il gatto British Longhair è di taglia da media a grande, dal corpo robusto e tondeggiante con una muscolatura salda. Il collo è corto. Le zampe possono essere da medie a corte e le zampe sono tonde.

 

La coda del gatto o del gattino British Longhair deve essere lunga i due terzi del suo corpo, ed essere pelosa e a pennacchio. 

 

La testa del gatto o del gattino British Longhair è, come il corpo, arrotondata, con un muso largo e il naso corto. Gli occhi sono grandi e ben distanziati, il colore deve essere abbinato al manto del gatto. Le orecchie sono piccole o di taglia media, anche loro ben distanziate e arrotondate all'estremità.

 

gatto british longhair carattere

 

Manto

 

Tutti i colori e tutti i motivi sono accettati per il manto del gatto o gattino British Longhair. La pelliccia deve essere medio lunga e setosa, con un sotto-pelo importante e denso. 

 

Carattere

 

Il carattere del gatto o del gattino British Longhair è identico a quello del British Shorthair. Sono dei felini calmi e tranquilli, che apprezzano la presenza del loro proprietario. 

 

Il gatto o il gattino British Longhair ha un grande spirito d'adattamento e va molto d'accordo con gli altri animali, ma non gli piace essere preso in braccio. 

 

Il British Longhair ama molto giocare, e mostra molto il suo affetto per i suoi Umani. 

 

Salute e cure

 

Il British Longhair è particolarmente soggetto alla isoeritrolisi natale, che si manifesta quando una gatta di gruppo sanguigno B si accoppia con un maschio di gruppo sanguigno A. 

 

Quando un gatto di gruppo A colpito dalla malattia si alimenta, gli anticorpi del colostro, contenuto nel latto, si attacca ai globuli rossi e li distrugge. La cura consiste nel separare il gattino colpito dalla malattia dalla sua madre naturale e affidarlo a una di gruppo sanguigno A. 

 

Il gatto British Longhair può essere soggetto anche alla policistite renale, ovvero con la nascita di cisti sui reni. I test del DNA permettono di evidenziare la malattia nei genitori.

 

Attenzioni

 

Il pelo medio-lungo e denso del gatto British Longhair ha bisogno di essere spazzolato regolarmente e più volte a settimana, soprattutto durante il periodo di muta in inverno e in primavera, per accertarsi che il gatto non abbia quantità troppo grosse di pelo che potrebbe compromettre la sua salute.