In loro difesa News

Evacuano in extremis lo “zoo peggiore del mondo” e offrono ai sopravvissuti una nuova vita

ADVERTISING

Non restano che quindici animali in vita. Nella città di Gaza, l'associazione austriaca Four Paws è intervenuta per liberare gli ultimi ospiti-prigionieri dello zoo di Khan Younis.

 

(Attenzione: immagini difficili)

 

Ormai da alcuni mesi, gli animali di questo zoo situato in una zona di guerra vivevano un vero calvario. Privati di acqua e cibo in quantità sufficienti, soccombevano uno dopo l'altro alle disumane condizioni di detenzione.

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-1Fonte: @FourPawsInternational

 

Al colmo dell'orrore, gli animali non erano rimossi una volta deceduti e i loro cadaveri essiccati restavano nelle gabbie, facendo meritare alla struttura il titolo di "zoo peggiore al mondo".

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-12Fonte: @FourPawsInternational

 

15 sopravvissuti su un centinaio

 

Se lo zoo ospitava inizialmente un centinaio di animali, solo una decina sono sopravvissuti fino al giorno del salvataggio, avvenuto dopo mesi di negoziazioni tra le autorità locali e le associazioni.

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-8Fonte: @FourPawsInternational

 

Qualche scimmia, degli istrici, dei volatili e una tigre sono stati evacuati lo scorso 23 agosto da una squadra della Four Paws, inviata sul posto.

 

Gli animali sono stati trasferiti presso il New Hope Center, un santuario collocato in Girodania finanziato dalla famiglia reale Hussein e diretto dalla Principessa Alia.

 

Fonte: @FourPawsInternational

 

Soltanto Laziz, la tigre, ha seguito un percorso differente ed è stata inviata in Sud Africa dove l'attendono giorni sereni presso la riserva di Lionsrock, come specifica l'associazione 30 Millions d'Amis, che ha offerto il proprio sostengo a Four Paws nelle operazioni di salvataggio.

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-6Fonte: @FourPawsInternational

 

Chiusura definitiva dello zoo

 

Era dal 2015 che la Four Paws International si batteva per ottenere il trasferimento degli animali e la chiusura definitiva dello zoo lager.

 

Oggi l'obiettivo è stato raggiunto: una vittoria importante per l'associazione che aveva già compiuto due sopralluoghi presso lo zoo nel 2015 per portare assistenza agli animali trascurati.

 

Il Dott. Amir Khalil, veterinario responsabile delle operazioni, ha spiegato:

 

La chiusura dello zoo significa un nuovo inizio per Laziz, la tigre, e gli altri animali la cui vita è stata resa insostenibile fino a questo momento dalle condizioni di detenzione estremamente tristi. Hanno sofferto la mancanza, crudele, di cibo e cure.

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-10Fonte: @FourPawsInternational

 

In un messaggio condiviso sul Facebook, l'équipe di Four Paws ha precisato che Laziz non ha opposto resistenza quando è stato il momento di salire nella gabbia di trasporto, chiaramente felice di lasciarsi alle spalle quell'incubo.

 

FOUR PAWS closes “worst zoo in the world”BREAKING: after long negotiations, a rescue mission finally has the green light!!! A FOUR PAWS team is actually going to be able to retrieve the 16 animals from Khan Younis Zoo in the Gaza Strip and transfer them to new homes. The logistics are now being planned at full speed, so that the mission can be executed as quickly as possible. We'll keep you updated about all steps and wish our team good luck!

If you want to support our team in Gaza, click here to donate: http://bit.ly/for-the-animals-in-gaza-INT
Thank you!

Posted by FOUR PAWS International on Thursday, August 18, 2016

 

Di recente, il 25 agosto, Four Paws ha condiviso delle foto toccanti degli animali sopravvissuti arrivati a destinazione, mentre scoprono per la prima volta la loro nuova casa:

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-19Fonte: @FourPawsInternational

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-21Fonte: @FourPawsInternational

 

zoo-gaza-sauvetage-four-paws-22Fonte: @FourPawsInternational

 

Per conoscere i progetti di Four Paws e sostenere i loro sforzi, recatevi qui (pagina in inglese).

ADVERTISING

About the author

Andrea A