Storie appassionanti

Due ragazzini salvano un canguro intrappolato nelle sabbie mobili in Australia

ADVERTISING

Una storia alquanto patriottica, quella di questi due ragazzi di Sydney in Australia, che hanno salvato un canguro che stava affondando nelle sabbie mobili.

 

Mentre stavano facendo un escursione in mountain bike, i due ragazzi hanno visto qualcosa di sospetto immerso nel fango e subito si sono avvicinati per capire di cosa si trattasse. E subito si sono resi conto che si trattava di un canguro che era finito in una sabbia mobile e era immerso fino al collo.

 

Stremato dai tentativi falliti di fuga, era chiaro che non ce l'avrebbe mai fatta senza il loro aiuto, così Jack Donnelly e Nick Heath, entrambi diciannovenni, sono corsi a casa per prendere il necessario. Tornati, Heath ha legato intorno alla vita una fune e si è immerso nel fango denso, mentre Donnelly teneva la fune dalla terra ferma.

 

Fonte: Facebook/ViralHog

 

Il canguro era molto spaventato, piangeva e si dimenava nel fango. Tuttavia, quando Heath l'ha tirato dal fango, si è calmato subito. Secondo il sito americano The Dodo, Heath racconta al TODAY:

 

Salvare la vita del canguro era molto importante per noi, così ci siamo impegnati anche se è stata una faticaccia. Pensiamo che sia capitato lì cercando dell'acqua, e vista la quantità di fango è rimasto incastrato ed è affondato lentamente. 

 

 

Nick Heath con in braccio il canguro. Fonte: Facebook/Nick Heath

 

I volontari hanno dovuto addormentare il canguro per riuscire a ripulirlo dal manto spesso di fango che lo ricopriva, e gli hanno somministrato anche dei fluidi per combattere la disidratazione. Il portavoce della squadra di salvataggio racconta:

 

 

Dopo essersi ripulito e accudito dallo staff, il canguro si sta riprendendo lentamente. Rimane però ancora sotto osservazione, in caso si manifestino effetti derivanti da questa esperienza stressante.

 

Il canguro fuori il rifugio. Fonte: WIRES Australian Wildlife Rescue

 

Nonostante sia tornato a casa ricoperto di fango, Heath non si è pentito del suo gesto:

 

È una cosa molto patriottica per un australiano, e ci sentiamo davvero orgogliosi. Se tornassimo indietro, rifaremmo tutto ancora una volta. 

 

Fonte: The Dodo

ADVERTISING

About the author

Louise Springham