News

Dei poliziotti hanno appena ritrovato un Boxer sepolto vivo, gravemente ferito

Un nuovo caso di maltrattamento suscita l'indignazione dei difensori degli animali in Quebec (Canada). Lo scorso 23 maggio, un agricoltore della regione di Montreal ha sentito dei guaiti mentre attraversava la sua proprietà. Si è allora accorto di una zampa che usciva dal terreno: gli ci è voluto poco per rendersi conto che si trattava di un Boxer  sepolto vivo.

 

boxer-monteregie-enterre-vivant-3Fonte: SPCA de la Montérégie

 

Intervistato dalla stampa locale, l'uomo ha raccontato:

 

Mi ero fermato in quel punto per ripulire il vialetto vicino al fossato. Stavo lavorando con le cesoie all'altezza del suolo quando ho sentito qualcuno guaire. Era così forte che non poteva essere un chihuahua! Mi sono avvicinato e ho visto la terra muoversi al ritmo del respiro del cane. Solo la zampa sinistra usciva dal terreno.

 

boxer-monteregie-enterre-vivant-4Fonte: SPCA de la Montérégie

 

L'uomo ha immediatamente chiamato le forze dell'ordine: insieme, hanno scavato per liberare il Boxer seppellito, arrotolato in un lenzuolo bianco.

 

"Non si muoveva. Ero certo che fosse morto, ma appena uno degli agenti della polizia gli ha versato dell'acqua sul muso, ha cercato di muovere la testa. Non aveva collare. Gli abbiamo tolto la terra che gli restava sugli occhi e in bocca", prosegue l'agricoltore.

 

boxer-monteregie-enterre-vivant-2

 

Il cane è stato subito affidato all'associazione SCPA (equivalente canadese della Lega Nazionale del Cane italiana) e trasportato in una clinica veterinaria dove ha ricevuto le prime cure.

 

Era gravemente disidratato e presentava "un trauma al collo" e "numerosi ematomi", che fanno pensare agli inquirenti che sia stato picchiato – verosimilmente con un martello, o una pala – prima di essere sepolto, creduto morto.

 

All'arrivo in clinica, i medici hanno inizialmente pensato che se la sarebbe cavata. "Con delle ottime cure, mangia e riesce a bere da solo. Non riesce ancora a camminare, ma ha la sensibilità nelle zampe, il che ci fa sperare che non rimanga paralizzato", scriveva il 23 maggio l'associazione SPCA sulla sua pagina Facebook.

 

boxer-monteregie-enterre-vivant-1 Fonte: SPCA de la Montérégie

 

Sfortunatamente il giorno dopo, mercoledì pomeriggio, l'associazione ha annunciato che il Boxer non ce l'aveva fatta:

 

Abbiamo un annuncio molto triste… il nostro bel Boxer, coraggioso, che abbiamo battezzato Sugar Ray, non ce l'ha fatta. Si è spento questo pomeriggio, circondato d'amore. Siamo profondamente addolorati. 

 

Update….Mis a Jour….
Nous avons des nouvelles très triste…..notre beau Boxer, notre combattant que nous avons nomm…

Posted by SPCA Montérégie on Wednesday, 24 May 2017

 

Giovedì 25 maggio, la stampa locale ha annunciato che un uomo sulla quarantina si è presentato spontaneamente alla polizia. Le forze dell'ordine lo hanno interrogato, e l'inchiesta prosegue per determinare se fosse lui il proprietario del Boxer.

 

Aggiorneremo l'articolo quando maggiori informazioni saranno disponibili.

 

 

Anche se questa storia proviene da oltreoceano, ci ricorda l'importanza di denunciare qualunque caso di abuso o violenza sugli animali di cui dovessimo essere testimoni.

 

In Italia, il maltrattamento di animali è punito dall’articolo del Codice penale 544-ter, che prevede per il colpevole la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o una multa da 5.000 euro a 30.000 euro.

 

* * *

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola regalo mensile piena di giochi e snack golosi (ottieni una scatola gratis). Grazie per la tua fiducia!

ADVERTISING