News

Cani antibomba maltrattati dall’esercito americano di ritorno dall’Afghanistan

ADVERTISING

Un report ufficiale pubblicato il 1 Marzo 2018 ha rivelato che l'esercito americano è colpevole di aver maltrattato un cane anti bomba dopo averlo congedato dal servizio. ce

 

Il cane grazie al quale erano state salvate innumerevoli vite tra il 2010 e il 2014 non aveva ricevuto le cure e le attenzioni che meritava e è stato invece era stato chiuso in un canile e forse sottoposto a l'eutanasia.

 

Fonte: Reuters/Suhaib Salem

 

È stato anche scoperto che non si è cercata una famiglia adottiva, stando ai documenti. L'esercito ha concesso a un cane descritto come affetto dalla PTSD canina e un altro di ricevere un addestramento per poi essere affidati a delle famiglie con bambini.

 

Il processo di adozione è stato descritto dai membri dello staff come un "caos organizzato" con persone interessate all'adozione "incapaci di prendersi cura di un cane di questo tipo".

 

Quando il programma per i l'Addestramento Tattico di Cani Amtibomba (TEDD) è stato chiuso nel 2014, l'Esercito avrebbe dovuto valutare i cani e "ricollocarli" secondo la regolamentazione.

 

Fonte: Reuters/Fabrizio Bensch

 

L'indagine è stata aperta quando i soldati che lavoravano con gli animali si sono lamentati del destino dei loro aiutanti a quattro zampe, dopo aver tentato di salvarli dai Canili dell'Esercito con l'aiuto di US War Dogs Association and Mission K9 Rescue.

 

Dopo il rilascio dei documenti, le persone di tutto il mondo si sono attivate per protestare. Un Twitter dice:

 

 

L'Ufficio dell'Ispettore Generale (OIG) dichiara al The Independent:

 

Abbiamo scoperto che il protocollo del Dipartimento di Difesa non ha dato la priorità al trasferimento e all'adozione dei cani TEDD. Il Segretario dell'Air Force, ed l'Agente Operativo a comando del programma dei cani impiegati nell'esercito (MWD), non hanno controllato e supervisionato il programma dell'Esercito e il processo di "smaltimento" dei suoi TEDD. 

 

Il report accusa anche i militari di acquisizione impropria di cani attraverso una terza parte privata, invece che attraverso l'Air Force.

ADVERTISING

About the author

Giulia Preci