Pastore dell’Asia Centrale

Il Pastore dell'Asia Centrale è un cane di montagna possente e rustico, capace di resistere al clima più difficile.

 

Origini del Pastore dell'Asia Centrale

 

Il Pastore dell'Asia Centrale è una razza molto antica, dalle origini radicate nella Russia di più di mille anni fa. Molto probabilmente è un incrocio tra il Mastino Tibetano e dei cani autoctoni della zona tra gli Urali, Il Mar Caspio, l'Asia Minore e la frontiera settentrionale della Cina. Il Pastore dell'Asia Centrale veniva utilizzato non solo per proteggere i greggi, ma anche le carovane.

 

Il Pastore dell'Asia Centrale rimane ancora abbastanza raro fuori dai confini russi.

 

Aspetto

 

Il Pastore dell'Asia Centrale è un cane di grossa taglia, possente, dalla muscolatura molto sviluppata.

 

La testa del Pastore dell'Asia Centrale è grande, ben proporzionata rispetto al resto del corpo, di forma rettangolare con un cranio lungo e la fronte piatta. Il muso è corto. Le mascelle sono potente e le guance piene.

 

Dall'attaccatura bassa, le orecchie sono triangolari e pendenti ai lati della testa. Gli occhi, di taglia media, sono di forma ovale, ben distanziati l'uno dall'altro e di colore scuro.

 

La coda è lunga, a pennacchio. In Russia di solito viene amputata, anche perchè questa pratica non è illegale.

 

Il Pastore dell'Asia Centrale misura tra i 60 e i 75 cm al garrese e pesa tra i 60 e gli 80 kg, in funzione del sesso.

 

Manto

 

Il manto del Pastore dell'Asia Centrale è folto e duro, e possiede un sotto pelo spesso. La lunghezza può essere variabile, ma è piuttosto corto sulla testa e sul lato anteriore delle zampe. Sono ammessi tutti i colori tranne il blu e il marrone.

 

Fonte: American Kennel Club

 

Carattere

 

La Federazione Cinologica Internazionale definisce il Pastore dell'Asia Centrale come un cane calmo ed equilibrato. Ha un forte istinto di protezione. Se fedele a una famiglia, è molto diffidente con gli estranei ed è un ottimo cane da guardia.

 

L'addestramento del Pastore dell'Asia Centrale ha bisogno di un'attenzione particolare, poiché se stimolato, questo cane diventa aggressivo e tende a mordere. L'addestramento deve essere equilibrato, per non finire con l'avere un cane troppo difficile da gestire.

Salute e cure

 

Il Pastore dell'Asia Centrale è un cane rustico e robusto, che si adatta anche alle condizioni climatiche più estremo. Non è soggetto a nessuna malattia particolare, ma come tutti i cani di grossa taglia, potrebbe essere soggetto alla displasia delle anche.

 

Attenzioni

 

Una spazzolata settimana sarà sufficiente per mantenere il pelo del Pastore dell'Asia Centrale, che non richiede particolari attenzioni. Durante il periodo di muta è consigliabile spazzolarlo una volta al giorno.

 

È un cane che non sopporta bene la vita in appartamento e ha bisogno di grandi spazi per rilassarsi e sfogarsi. Se abita in città, avrà bisogno di lunghe passeggiate quotidiane. 

 

È un cane molto raro fuori dalla Russia e per procurarvene uno dovrete con ogni probabilità cercare direttamente nel suo luogo d'origine.