Storie appassionanti

A 9 anni, mette in vendita il suo gioco preferito su Facebook per salvare la vita di un cane randagio

ADVERTISING

Quando questo ragazzino scorge un cane che zoppica, interrompe il gioco. Colpito dalla sofferenza dell'animale, sente di dover fare qualcosa per lui.

 

Mauco Abeiro vive a Guaymallén, Argentina, con la famiglia di umili origini. Faticando ad arrivare alla fine del mese, i genitori non possono permettersi di adottare un animale e soprattutto, rischiare di dover affrontare spese aggiuntive per mantenerlo o curarlo.

 

rocco_mauco_skateboard_2Fonte: Facebook/MLau Jorge

 

Laura, la madre di Mauco, ha dichiarato in un'intervista al The Dodo:

 

Ho spiegato ai miei figli che non possiamo tenere un animale, avendo difficoltà economiche. Non potremmo permetterci un veterinario.

 

Il bambino è consapevole delle parole della madre, ma non per questo vuole rinunciare a fare tutto ciò che è in suo potere per dare il suo aiuto, anche se questo significa separarsi dall'oggetto a lui più caro: il suo skateboard.

 

Usando l'account Facebook del genitore, offre di vendere l'oggetto al maggior offerente, ma invece di trovare un acquirente, il post diventa virale.

 

Ciao! Sono Mauco, il figlio di Laura. Mi ha permesso di usare la sua pagina Facebook perché non ho un mio account. Guardate questo cane. L'ho trovato per strada. E' ammalato e ha una gamba rotta. Gli ho dato da mangiare e l'ho lavato, ma quello di cui necessita sono cure mediche. Ho messo in vendita il mio skateboard per poterlo portare dal veterinario. Se qualcuno fosse interessato a comprarlo, Lasciate qui il vostro numero di telefono, mia madre vi richiamerà. Grazie.

 

rocco_mauco_skateboard_1Fonte: Facebook/MLau Jorge

 

Il post viene condiviso da oltre 6,000 persone, tutte toccate da tanta generosità.

 

In molti decidono di fare delle donazioni al fine di poter aiutare quel quattro zampe per il quale Mauco era disposto a tanto. Grazie a quest'ultime, il giovane riesce a racimolare abbastanza denaro da non essere più costretto a vendere il suo giocattolo, e dedicarsi soltanto a ricoprire di attenzioni il cane.

 

A rendere la storia ancora più emozionante scoprire che oggi Rocco, come è stato battezzato, è diventato a pieno titolo membro della famiglia argentina, dove potrà vivere serenamente la sua convalescenza e recuperare le forze.

 

E Mauco farà di tutto perché questo avvenga al più presto, senza dubbio.

 

rocco_mauco_skateboard_3Fonte: Facebook/MLau Jorge

 

Rocco corre lentamente, ma almeno corre, e Mauco è felice. Sono stati tempi duri per la nostra famiglia, ma lui non ha mai smesso di amare gli animali.

 

Sulla propria pagina Facebook, Laura esprime la sua incredulità per la risonanza mediatica ricevuta. Infine, sottolinea che l'iniziativa è nata dalla bontà del figlio e chiede che le prossime donazioni vengano versate direttamente a dei rifugi per animali.

 

Fonte: The Dodo

ADVERTISING

About the author