Vivere con loro

7 rimedi infallibili contro lo stress da separazione

ADVERTISING

Scarpe ridotte a brandelli, pezzetti di cuscino sparsi ovunque, il tappeto lacerato…

 

Se questo è lo scenario che vi attende quotidianamente al vostro rientro a casa, allora è probabile che il vostro cane soffra di ansia.

 

Viene chiamata “sindrome d’abbandono” (o anche “ansia da separazione”). Quando il cane passa troppo tempo solo a casa, sente il bisogno di attenzioni  e di stimoli. Non riuscendo a sfogare la sua energia, tutto lo stress si riversa sugli oggetti presenti in casa.

 

separation-anxiety-1Fonte

 

I cuccioli ne sono i più colpiti, poiché non sanno ancora bene come controllare le proprie emozioni. Questo umano ha fissato una videocamera al collo del proprio cane, per vedere il suo comportamento una volta partito da casa. 

 

Guardate :

 

 

Eccovi 7 consigli per aiutare il vostro cane, e andare a lavoro con il cuore più leggero 

 

1. Un po’ di attività sportiva mattutina.

separation-anxiety-2Fonte

 

Sarebbe l’ideale. Un po’ di attività fisica gli permetterà di annoiarsi meno durante la giornata. Soprattutto, lo farà stancare un po’. Al ritorno, la voglia di fare un pisolino gli farà dimenticare la vostra partenza.


2.  Altrimenti, un bel giocattolo.

separation-anxiety-3Fonte

 

Se non avete modo di portarlo fuori per fargli sgranchire le gambe, giocare con voi gli farà comunque bene. Almeno 20 o 30 minuti. Il fine è quello di dargli la giusta dose di stimoli e di attenzioni, così da farlo stancare quanto basta per fargli sopportare meglio la vostra partenza.


3. Fate delle prove di “falsa partenza”.

separation-anxiety-4Fonte

 

Ogni mattina, il vostro cane capisce quando state per andarvene. L’ansia per la vostra partenza lo sovrasta ogni volta che sente il tintinnio delle chiavi, che vi vede allaciarvi le scarpe o indossare il cappotto. Bisognerebbe disabituarlo a tutte queste fonti di stress.

 

Come? Molto semplice. Cercate di interrompere il collegamento che il vostro cane fa tra i vostri gesti mattutini e la partenza da casa. Per esempio, fate tintinnare le chiavi mentre gli riempite la ciotola con il pasto. Oppure mettetevi il cappotto per fare qualcosa in casa senza aprire la porta d’ingresso. Insomma, basta cambiare la sequenza dei quei gesti per lui fonte di stress.


4. Ma soprattutto, non sgridatelo.

separation-anxiety-5Fonte

 

Non prendete le vostre scarpe ridotte in pezzi come una vendetta da parte sua. È solo un modo di sfogare lo stress accumulato durante la giornata. Punirlo al vostro ritorno sarebbe un’ulteriore fonte di ansia per lui, cercate di evitarlo.


5. Abituatelo gradualmente a stare solo.

separation-anxiety-6Fonte

 

Se avete appena adottato un cucciolo, l’ideale è farlo abituare alla solitudine a poco a poco. Partire da 15 o 30 minuti per iniziare, per poi aumentare fino a un’ora, due, ecc. L’ansia da separazione è spesso legata ad una dipendenza dalla vostra figura, sempre presente. È importante che si abitui pian piano a stare solo.

 

6. Dategli qualcosa da sgranocchiare prima di lasciare casa.

separation-anxiety-7Fonte

 

Piuttosto che sculacciarlo una volta rientrati a casa la sera, dategli uno spuntino al mattino. Mentre state uscendo, accontentatelo con un giocattolo masticabile riempito con un po’ di cibo. Questo lo distrarrà e gli farà associare la vostra partenza a un momento di felicità.


7. Lasciatelo con qualcosa da fare.

separation-anxiety-8Fonte

 

I cani che vivono in appartamento sono i più colpiti da questo malessere. Non c’è da sorprendersi, le case sono ambienti con troppo pochi stimoli per gli animali. Soprattutto se non ci sono altri cani o gatti con cui giocare. È per questo che è fondamentale cercare di rendere lo spazio a disposizione il più stimolante possibile.

 

Giochi che cambiano regolarmente (pianificate una rotazione dei soliti giochi: un giorno gliene togliete qualcuno, un altro glielo restituite o lo nascondete ecc), una finestra per guardare fuori, la possibilità di cambiare spesso stanza… Il vostro cane ha bisogno di nuovi stimoli. Se disponete di uno spazio sicuro all’esterno, lasciate che lo sfrutti a suo piacimento.

 

separation-anxiety-9Fonte

 

Non aspettate che vi distrugga l’interno di casa. Se i segni di ansia dovessero continuare, portatelo da un veterinario comportamentalista, lui saprà cosa fare per aiutare il vostro cane.

 

Anche senza che ci siano segni di stress da abbandono, molti cani si annoiano a morte restando soli per otto o dieci ore. Se ne avete la possibilità, perchè non assicurargli carezze e giochi con l’aiuto di un pet sittter vicino a casa vostra? Di sicuro il tempo gli passerà più in fretta!

 

Immagine di copertina: fonte

ADVERTISING

About the author

Andrea A