Storie appassionanti

6 cuccioli ritrovati in uno scatolone con il messaggio “sparami”

Era dicembre quando una coppia a passeggio in un bosco del Texas trova uno scatolone abbandonato. Un messaggio lasciato sulla scatola diceva: "sparami". Al suo interno sei cuccioli di circa un mese.

 

karen-renee-pups-1Fonte: Karen Rene'e

 

Di fronte a questa scoperta, la coppia chiama un amico che gli consiglia di rivolgersi a Karen Rene'e, responsabile della The Underdog Project, un'associazione che offre aiuto ai cani vittime di abbandono. La donna li aggiunge senza esitazione.

 

karen-renee-pups-3Fonte: Karen Rene'e

 

I cuccioli vengono sottoposti a un check up medico che conferma l'assenza di problematiche gravi, ad eccezione di una seria malnutrizione che ne causa la debolezza.

 

Per ricordare le circostanze miracolose del loro salvataggio, Karen li battezza con i nomi delle divinità greche: Ares, Afrodite, Atena, Atlante, Apollo, e Era – la signora dell'Olimpo – per la più piccola di loro. "Era un modo per infondergli forza", commenta.

 

karen-renee-pups-2Fonte: Karen Rene'e

 

Forza di cui avevano davvero bisogno… Nei giorni che seguono il ritrovamento, la salute dei cuccioli non dà segni di miglioramento, al contrario, sembra peggiorare. E' necessario ricoverarli presso la clinica veterinaria: purtroppo, Atena e Afrodite non ce la faranno, sopraffatte da un'infezione batterica.

 

karen-renee-pups-5Fonte: Karen Rene'e

 

Per Karen si tratta della prima volta in cui perde dei cuccioli da quando lavora presso il rifugio; l'esperienza la segna. "E' dura quando si fa il possibile per salvarli, ma non è abbastanza", ricorda. Ares, il terzo cucciolo in pericolo di vita, riuscirà a sopravvivere. "E' più calmo degli altri, ama restare sulle ginocchia", commenta teneramente.

 

Guardando i quattro cuccioli sopravvissuti — Ares, Apollo, Atlante e la piccola Era — giocare e correre assieme, difficile sospettare le sfide che hanno dovuto superare. Da quando vivono al rifugio di Karen, hanno formato un legame particolare con la figlia Blakeleigh.

 

karen-renee-pups-9Fonte: Karen Rene'e

 

Una sintonia resa ancora più profonda dalla storia della ragazza, adottata da Karen e resa cieca da una grave malattia. Per la giovane, la cucciolata è motivo di sostegno e conforto. "I cuccioli credono che Blakeleigh sia la loro madre", racconta divertita Karen. "Si affida al tatto per conoscerli e questo crea un legame particolare".

 

karen-renee-pups-8Fonte: Karen Rene'e

 

Per quanto riguarda Karen, la donna non nega un debole per la piccola Era, nato dalle traversie vissute assieme: "Quando ho scoperto che non vedeva da un occhio, ho deciso di tenerla con me. L'ho raccolta moribonda ed era così piccola che non riusciva mai a scaldarsi".

 

 

 

 

 

Fonte: TheDodo

 

Noi di Holidog vogliamo migliorare la vita degli animali da compagnia: ti aiutiamo a trovare una famiglia che si prenda cura del tuo cucciolo quando sei in viaggio (prova il servizio di petsitting) e a renderlo felice con una scatola regalo mensile piena di giochi e snack golosi (ottieni una scatola gratis). Grazie per la tua fiducia!

 

* * *

ADVERTISING