In loro difesa

5 pregiudizi sull’adozione nei rifugi da combattere

ADVERTISING

Gli amici degli animali che lavorano nei rifugi svolgono un lavoro prezioso. Grazie a loro, migliaia di gatti e cani hanno una seconda chance nella vita.

 

Negli ultimi tempi, sempre più persone hanno compreso che adottare un animale in un rifugio è il modo più etico di accoglierlo nella propria vita. Tuttavia, certi pregiudizi persistono.

 

Per mettere fine al dibattito una volta per tutte e rassicurare coloro che nutrono ancora qualche dubbio, vi sfatiamo 5 miti sull'adozione nei rifugi.

 

1.  I costi d'azione sono elevati

shelter-homes-1Fonte: @OneGreenPlanet

 

Accogliere un nuovo arrivato implica che il rifugio dovrà sostenere delle nuove spese. Alloggio, cibo, vaccinazioni, eventuali cure, sterilizzazione… Alcuni rifugi ricevono degli aiuti pubblici, ma la maggior parte fa affidamento sulla generosità delle associazioni e dei loro aderenti.

 

Perciò la cifra richiesta al momento dell'adozione, compresa tra i 50 e i 150€, non è affatto esorbitante. Soprattutto se si pensa che alcune persone sono disposte a pagare diverse migliaia di euro per adottare "un puro sangue".

 

2. Gli animali dei rifugi soffrono di problemi di comportamento

shelter-homes-2Fonte:@GatewayPets

 

Si tratta di un'idea, completamente falsa, che dissuade molte persone dall'adottare un animale in un rifugio. In realtà, la maggior parte dei gatti e dei cani abbandonati hanno vissuto a lungo con una famiglia amorevole, quindi non hanno subito gravi traumi. Non sono né più aggressivi o instabili rispetto a un qualunque altro animale.

 

Questo non vuol dire che non ci siano delle eccezioni: alcuni animali hanno vissuto delle esperienze difficili e potrebbe avere difficoltà a fidarsi nuovamente di un umano. Ma generalmente, gli animali maltrattati sono quelli che cercano di più amore e conforto.

 

3. I rifugi sono degli ambienti tristi

shelter-homes-3Fonte: @PetParent

 

Alcune persone non vogliono mettere piede nei rifugi perché li immagino come dei luoghi deprimenti, che infondono tristezza. Ma questo non è vero! Vero è che potreste incrociare qualche cane non al massimo della forma, ma questo semplicemente perché si sta riprendendo lentamente dai travagli passati.

 

Non ci sono dubbi sul fatto che la maggior parte degli animali sono molto più felici nei rifugi che sulle strade, alla mercé delle intemperie e dei pericoli dell'esterno. E poi non dimenticate che i volontari si preoccupano di rendere piacevole la loro permanenza al rifugio: passeggiate, giochi…

 

4. Non ci sono cani di "pura razza" da adottare

mixed-breed-dogs-17 2Fonte: @BoredPanda

 

Forse è vero. E allora? Il cane è forse una borsetta all'ultima moda da esibire? E che abbandoniamo se non è più di tendenza? Adottare significa aprirsi all'incontro, all'imprevisto. Visitiamo un rifugio, e tutto ad un tratto, un animale si avvicina, ci annusa, ci permette di accarezzarlo. Lui sceglie noi tanto quanto noi scegliamo lui. Questa è la magia dell'adozione!

 

Se tuttavia siete legati ad una razza particolare, avete comunque buone probabilità di trovare il cane dei vostri sogni in un rifugio. Basterà visitarne qualcuno in più.

 

5. Gli animali dei rifugi sono tutti vecchi

Fonte: @MultnomahDogs

 

La maggior parte delle persone vogliono adottare un cucciolo. E' dolce, piace ai bambini, si presta a degli scatti fotografici molto teneri… Ecco perché migliaia di cani anziani vengono soppressi nei rifugi.

 

Nessuno li vuole. Certamente, un cucciolo di cane o un gattino minuscolo sono adorabili. Ma rifletteteci: un cane più anziano è già educato, oltre ad essere più calmo. E sarà anche un compagno a quattro zampe con un'estrema riconoscenza e gratitudine per avergli offerto una nuova vita piena di coccole a tenerezza. Se non siete pronti a impegnarvi per almeno 15 o 20 anni, adottare un animale un po' più grande può essere una soluzione.

 

Ad ogni modo, non preoccupatevi, cuccioli e piccoli gattini potete trovarli anche nei rifugi.

 

shelter-dog-6Fonte: @PopSugar

 

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: non comprate, adottate!

 

I rifugi sono pieni di animali adorabili che aspettano solo di essere accolti da una famiglia. E' peccato farne venire al mondo degli altri solo per poterli vendere. Gli animali sono sono degli oggetti da esposizione. Adottare significa salvare una vita. 🙂

 

 

Immagine di copertina: @PetParent

 

*      *      *

ADVERTISING

About the author

Andrea A