In loro difesa News

5 cuccioli muoiono durante le riprese di un film Disney e nessuno ne parla

"Nessun animale è stato ferito…" è la frase che permette agli amanti degli animali di gustarsi i film. Ma cosa succede se la Humane Society dice che il film non soddisfa gli standard del benessere animale?

 

Una delle produzioni Disney è stata bollata come "Bocciata" dall'organizzazione, eppure il giudizio è passato inosservato. In molti non sono al corrente dell'esistenza del film, eppure è costato la vita a 5 cani, come riporta il sito Complex.

 

Il seguito della serie Air Bud , intitolato Snow Buddies, presenta la storia di cinque cuccioli di Golden Retriever che sognano di diventare i migliori cani da slitta.

 

snow_buddies_disney_controversy_1Fonte: Keystone Productions/Disney

 

Nel 2007,  25 cuccioli di sei settimane sono stati acquistati da un allevamento di New York, U.S.A., e trasportati nella British Columbia, Canada, dove si svolgevano le riprese.

 

Ma quando alcune settimane dopo l'American Human Association si presenta per il sopralluogo, restano solo 15 cuccioli (inclusi 5 acquistati in sede separata).

 

snow_buddies_disney_controversy_4Fonte: Keystone Productions/Disney

 

I restanti si erano ammalati. Il viaggio di quasi 5000 km li aveva provati, così come la separazione dalla madre avvenuta prematuramente (un cucciolo non dovrebbe essere separato prima delle otto settimane).

 

I veterinari riscontrano giardia, coccidiosi, e parvovirus.

 

snow_buddies_disney_controversy_3Fonte: Keystone Productions/Disney

 

Tutte malattie e parassiti altamente contagiosi, a cui il sistema immunitario di un cucciolo di sei settimane non è in grado di reagire. Le temperature glaciali dell'inverno hanno reso la situazione ancora più grave.

 

Tutti e 30 i cuccioli che erano stati esposti al contagio vengono allontanati dal set, ma per alcuni di loro era troppo tardi. Tre di loro sono stati soppressi a causa di complicazioni intestinali dovute al virus. A pochi giorni di distanza, altri due si spengono.

 

L'AHA ha commentato:

 

L'American Humane è rattristata dalla morte di questi cuccioli sul set di Snow Buddies. Al momento, stiamo investigando in contemporanea al Dipartimento dell'Agricoltura (USDA) per far luce sulla tragedia. Sembra che i cuccioli siano giunti sul set già malati e denutriti. Il viaggio e lo stress vissuto avrebbero aggravato la situazione.

 

Successivamente, la Disney ha impiegato 28 nuovi cuccioli per sostituirli, che finiranno per essere contagiati dal parvovirus a loro volta, prima che le riprese del film vengano interrotte definitivamente.

 

snow_buddies_disney_controversy_2Fonte: Keystone Productions/Disney

 

Snow Buddies verrà concluso e reso disponibile al pubblico in DVD nel 2008, e stando alle stime ufficiali, il film ha guadagnato $50 milioni.

 

Le polemiche non terminano con la sua uscita. All'epoca della produzione, l'associazione PETA aveva indirizzato due lettere alla casa cinematografica Disney affermando:

 

Dei cuccioli denutriti comprati in un allevamento illegale di New York sono stati trasportati illegalmente a Vancouver in violazione dell'articolo di legge che regola il benessere animale… Sappiamo che circa 40 – 50 cuccioli si sono ammalati, alcuni presentano il virus mortale del parvovirus. Almeno quattro sono deceduti, ma altri sono condannati alla stessa fine. Alla luce dei seguenti fatti, chiediamo a Disney di rinunciare alla produzione del film.

 

Nessuna delle lettere ha ricevuto risposta.

 

L'allevatore in questione, Alex Schock, ha afferamato che i cuccioli non erano sottopeso, nonostante il certificato del veterinario asserisca il contrario. Come ha dichiarato al Record Online:

 

Pensavo che Disney avrebbe trattato i cuccioli come principi e principesse. Ora sembro io il mostro.

 

Altri cinque film hanno visto la luce nella scia di Air Bud, durante i quali non ci sono state vittime. Quanto è accaduto sul set di Snow Buddies è passato sotto silenzio.

 

snow_buddies_disney_controversy_5Fonte: Keystone Productions/Disney

 

Per evitare che film come questi raggiungano il successo, la Humane Association rilascia un giudizio ("Bocciato" o "Nessun animale è stato ferito") nel proprio sito, dove gli spettatori possono valutare se dietro all'apparenza da film da vedere in famiglia si nasconde in realtà un incubo per gli animali.

 

Fonte: Complex

ADVERTISING