Storie appassionanti

5 Beagle utilizzati come cavie da laboratorio sono stati salvati e adottati da un’associazione

ADVERTISING

Cinque cuccioli di Beagle sono stati salvati alla fine di marzo 2018 dall'associazione Graal, per essere poi affidati al rifugio della protezione animali di Garric, in Francia, come riporta il sito d'informazioni  La Dépêche.

 

Gli animali arrivano da un laboratorio, dove erano utilizzati come cavie da laboratorio. Vaccinati, oggi sono in buona salute e hanno trovato in fretta una famiglia amorosa che si prenda cura di loro. Nathalie Agobé, la responsabile del rifugio della regione, spiega:

 

Era la prima volta che avevamo posto per accoglierli al rifugio. Anche le città vicine di Millau e Saint-Pierre du Mont, ne hanno accolti qualcuno. Sia cuccioli che adulti. Ci siamo informati. 

 

Tutti gli animali che hanno la fortuna di uscire vivi dai laboratori non sono pericolosi per le famiglie. Sono in buona salute. Siamo stati contenti di poterne salvare così tanti, tutti con una documentazione impeccabile, è stato rassicurante! 

 

Fonte : DR. Via La Dépêche

 

Tra le famiglie che ne hanno accolto uno, Morgane l'Archiver, di Tolosa:

 

Sono rimasta sorpresa, non pensavo esistessero ancora sperimentazioni sui cani, non in Francia! Ma ci siano innamorati subito di questo piccolo beagle di 4 mesi. L'abbiamo chiamato Noreye. È già una settimana che l'abbiamo preso, ed è molto socievole e ubbidiente. Per il momento!

 

Sfortunatamente, i Beagle restano molto utilizzati ancora oggi in Francia. PETA denuncia regolarmente Téléthon, e tutti i suoi crudeli esperimenti sugli animali.

 

Fonte: La Dépêche

ADVERTISING

About the author

Andrea A.