Attualità cane News

Fastival di Yulin: un massacro inutile che si ripete ogni anno

ADVERTISING

Si tratta di uno degli avvenimenti più scioccanti per tutti coloro che hanno a cuore gli animali.

 

Come ogni anno in prossimità del solstizio d'estate (21 giugno), migliaia di cani e gatti verranno uccisi brutalmente per essere serviti come pietanza durante il festival di Yulin, nella regione di Guangxi, nel sud della Cina.

 

yulin-festival-1Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Macellati per strada

 

Stando alle cifre ufficiali, 10 000 cani e circa 4000 gatti diventeranno la pietanza principale servita ai visitatori e agli abitanti del posto che credono nelle proprietà curative di questa carne.

 

In realtà, stando alle stime fornite dalle associazioni animaliste locali, sarebbero più di 40 000 cani e 10 000 gatti  a conoscere annualmente questo terribile destino.

 

yulin-festival-21Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

L'aspetto ancora più tragico di questo massacro è che gran parte degli animali macellati sono stati rubati ai loro proprietari, con i quali trascorrevano una vita serena.

 

yulin-festival-5Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Sono molteplici le persone che testimoniano di aver visto i cani rinchiusi nelle gabbie indossare ancora il collare.

 

Inoltre, prima di essere messi a morte in uno stato di voluta concitazione (i venditori credono che l'adrenalina renda la carne migliore), gli animali percorrono centinaia di chilometri ammassati in gabbie minuscole, senza cibo né acqua.

 

yulin-festival-10Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Un festival lucrativo nato nel 2010 

 

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, il festival de Yulin non ha origini antiche.

 

Debuttato nel 2010, rappresenta agli occhi dei difensori degli animali un'occasione annuale il cui unico scopo è arricchirsi sulla pelle di esseri innocenti.

 

Fonte: @Reuters/Corbis

 

Dal 2014, in seguito all'indignazione mondiale suscitata dal festival, le autorità locali hanno voluto prenderne le distanze, ordinando in alcuni casi la chiusura di mercati di carne di cane periferici e mattatoi di fortuna.

 

yulin-festival-3Fonte : @Reuters/Corbis

 

La Cina divisa sulla consumazione della carne di cane

 

Da alcuni anni, la consumazione di carne canina non è più accettata all'unanimità dalla popolazione cinese.

 

Se da un lato la Cina rappresenta il più grosso mercato per la carne di cane (20 milioni di cani sono destinati al macello ogni anno), dall'altro le autorità cinesi hanno preso consapevolezza dell'immagine negativa causata da questa pratica.

 

yulin-festival-19Fonte: @Reuters/Corbis

 

Intervistata da Paris Match, Brigitte Auloy, responsabile della Fondazione Brigitte Bardot, spiega:

 

Due milioni di Cinesi si sono opposti al Festival e 31 deputati hanno chiesto al governo di vietare la consumazione di carne canina e le celebrazioni barbariche del festival di Yulin. La pressione internazionale gioca un ruolo importante per mettere la parola fine a questo massacro.

 

yulin-festival-9Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Per le giovani generazioni, cresciuti sotto l'influenza della cultura occidentale, i cani e i gatti sono animali da compagnia. Impensabile considerarli pietanze prelibate.

 

Con queste premesse, è probabile che la consumazione di carne canina conosca un declino nei prossimi decenni in Cina.

 

yulin-festival-14Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Più di 900 000 firme per porre fine a questo scandalo

 

Sfortunatamente, non si conosce ancora il giorno in cui potrà essere decretata la parola fine a questa barbarie.  Anche quest'anno, una morte brutale attende migliaia di animali.

 

yulin-festival-7Fonte: @Reuters/Kim Kyung Hoon

 

Per aiutare le associazioni a impedire il massacro dell'edizione 2018 del festival di Yulin, contribuite a fare pressione sulle autorità cinesi firmando una petizione internazionale.

In questo momento, 900 000 firme sono state già raccolte. Unitevi al coro di protesta!

ADVERTISING

About the author

Andrea A